Firenze: III Premio Toscana Ecoefficiente

Il premio Toscana ecoefficiente edizione 2012 piace anche al web. L’iniziativa della Regione Toscana che fa emergere le azioni virtuose e stimola i comportamenti di tutti i cittadini all’ecoefficienza, da quest’anno permette di votare anche on line. Ormai alla sua quarta edizione, il premio presenta al visitatore della Rete otto progetti corredati di schede, descrizioni, gallerie di immagini e collegamenti a siti internet per diffondere la conoscenza e la promozione dell’innovazione in campo ambientale.

Partecipare alla selezione del vincitore è stimolante perché dà una mano a trovare i testimonial dell’ecoefficienza in Toscana per quest’anno e, al tempo stesso, porta sugli schermi di casa delle vere e proprie “idee verdi”.

Dal pneumatico che ha percorso migliaia di chilometri e che diventa esso stesso strada da percorrere all’Ecopony express, ciclocorriere a impatto zero, fino alla borsa frutto del lavoro con i detenuti, o all’oggetto in design realizzato con gli scarti, passando da eco-pannolini biodegradabili, dalla casa in campagna che risparmia energia e produce fertilizzanti per concludere con l’ecocentro dove si riciclano oggetti e infine con la spesa a impatto zero: fatta da casa tramite pc e tutta di prodotti bio.

Per votare c’è tempo fino al 17 maggio, basta andare su www.regione.toscana.it/premioecoefficiente e fare click sull’idea che piace di più.

Oltre a questi, altri premi saranno poi assegnati dalla Giuria sulla base delle 176 domande presentate.

Ecco gli otto progetti che è possibile votare:

1 – “Strade di vecchi pneumatici” proposto da Asphalt Rubber Italia Srl, Pescia -Agliana (Pt)

Che fine fanno i pneumatici una volta tolti dalla nostra auto? Diventano asfalto. Rubbit® è un bitume modificato con una percentuale minima sul peso totale di 15% di polverino di gomma di pneumatico riciclato, incorporato tramite processo wet. E’ confezionato interamente con polverino di gomma italiana e si produce in Toscana. Consente performance ambientali con ridotte emissione di CO2 e inerti e la pavimentazione, a fine vita, può essere completamente riciclata.

2 - “Recuperiamoci – Prodotti riciclati di economia carceraria a fini sociali”proposto da Veri Avanzi di Galera (VAG), Prato-Pistoia-Firenze

“Veri Avanzi di Galera” è un’etichetta per borse, mobili , bambole, cestelli di lavatrice, assemblati e trasformati da una cooperativa del pistoiese. Seicento oggetti diversi, frutto del lavoro con i detenuti di 150 cooperative di 50 carceri italiane. I prototipi come quelli della linea di borse realizzate con le coperte ma anche altri prodotti escono da un laboratorio artigianale di San Giorgio a Colonica e vengono messi in commercio.

3- “Design a Km 0, Designed in Tuscany made where you are” proposto da Marco Merlini e Gianni Ricci, Pontassive (Fi)

Progettazione di oggetti di design e complementi di arredo partendo dal riuso di materiali di scarto. Oltre alcuni prototipi propongono un sito di commercio on line per vendere licenza e disegni e riprodurli in qualunque parte del mondo.

4 - “Pannolini no problem” proposto da WIB SPA Wellness Innovation Project, PRATO

Produzione di pannolini biodegradabili e ipoallergici certificati dalla Fondazione danese Astma-Allergi Danmark. Dermatologicamente testati, garantiscono l’uso di materie prime naturali derivate da risorse rinnovabili, in particolare zuccheri complessi ottenuti dalla fermentazione di amido vegetale, alternativi alle plastiche ottenute dal petrolio e fibre derivate dalla gestione agricola e forestale di tipo biologico, con l’assenza totale di additivi chimici di ogni tipo. Il prodotto garantisce l’ adozione di pratiche virtuose per la riduzione dei rifiuti e il risparmio energetico.

5 - “Stare caldi e risparmiare” proposto da Famiglia Paolo Galli, Monteloro Pontassieve (FI)

Abitare in una vecchia casa colonica in campagna dove cercare soluzioni alternative alla produzione di energia elettrica e gas Gpl. La famiglia Galli ha adottato una caldaia a biomassa (legna) a fiamma inversa aspirata con serbatoio di accumulo acqua di 2000 litri con boiler ad immersione incorporato e provvisto di doppia serpentina collegata a pannelli solari. La legna viene tagliata in casa, la cenere riutilizzata come fertilizzante per l’agricoltura insieme al compost ottenuto dai rifiuti alimentari e usato sia per l’orto che per il giardino.

6 - “Più veloci con la bici” proposto da Cooperativa LOCAL LOGIC S.c.arl, Firenze

Ecopony express è il primo ciclocorriere per consegne rapide in bicicletta in tutto il comune di Firenze. Offre servizi urbani con uso di nuove tecnologie gps, palmari, sito web, skipe per snellire ritiri e consegne entro due ore dalla chiamata. Presenta elementi innovativi ecologici, sociali, commerciali, organizzativi, con servizi differenziati per clienti diversi. Opera dalle ore 9.00 alle 18.00 dal lunedì al venerdi. Consegna pacchi fino a 8 chili e fino a 40 chili con carrello, in tutte le condizioni atmosferiche e conferma della consegna tramite mail o sms. Svolge assistenza ad anziani per consegna farmaci, spesa o altri tipi di pratiche. In un anno di attività hanno percorso oltre 2000 km risparmiando 31,5 quintali di CO2.

7 – “Ripara e riusa” proposto dal Comune di Capannori Lammari

Il Comune con la collaborazione di Ascit spa ha dato vita ad un Ecocentro dove la popolazione può portare prodotti e materiali ritenuti non più necessari, evitando il loro smaltimento. I volontari che gestiscono il Centro si occupano della gestione dei flussi e delle riparazioni. Mobili, vestiari, oggettistica, giocattoli, una volta riparati vengono distribuiti gratuitamente agli utenti tramite servizi sociali, centri di ascolto, associazioni, Caritas Diocesana e altri. Dalla sua apertura il centro ha distribuito oltre 80 mobili ed è frequentato da circa 40-50 persone al giorno.

8 - “Orto a casa” proposto da Filippo Viana di Firenze

L’Orto@Casa è un servizio che permette di fare la spesa tramite il computer e di ricevere prodotti freschissimi, direttamente a casa o in un altro luogo indicato (ufficio, parenti,…) ogni venerdì. Si sceglie la quantità desiderata di ciascun prodotto: l’ordine minimo è di 20 € e la consegna è gratuita . L’ordine settimanale si può effettuare a partire dalla domenica mattina fino alle 17.30 del mercoledì. Orto@Casa prepara la tua spesa e la consegna il venerdì in giornata ( i prodotti sono stati appena raccolti). Un bel profumo di verdura e frutta fresca in casa è un buon modo per chiunque di cominciare il week end! L’attività garantisce la freschezza di prodotti tipici locali, di provenienza da aziende biologiche toscane certificate, la tipologia di produzione, il rispetto dell’ambiente, la trasparenza.

L’evento di premiazione sarà venerdi  25 maggio alle ore 9.30 nell’ambito della manifestazione Terra Futura.

antenna3

Lascia un Commento