Livorno: Combustibili alternativi nella movimentazione dei containers

La statunitense Energy Futures Inc. ha pubblicato lo studio “Container Ports and Air Pollution” sull’inquinamento atmosferico causato dalle attività portuali nel settore dei container che è stato redatto dal presidente della società, James S. Cannon, e che costituisce un aggiornamento e ampliamento del rapporto “U.S. Container Ports and Air Pollution: A Perfect Storm” edito dalla società americana nel febbraio 2008.
Lo studio, presentato da Cannon alla conferenza GreenPort 2009 che si conclude oggi a Napoli, rileva come attualmente il gas naturale sia il combustibile utilizzato maggiormente quale alternativa al gasolio e al bunker impiegato nei porti statunitensi, ricorda come nel 2008 in California sia stato avviato un programma che prevede nei prossimi anni l’immissione sulle strade di migliaia di camion con impianto a gas con l’obiettivo di ridurre l’inquinamento del traffico da e per i tre principali porti dello Stato ed evidenzia il crescente impiego nei porti americani di mezzi elettrici-ibridi.
Il documento prende in esame anche le iniziative assunte nel porto europeo di Rotterdam, dove sono in atto una serie di programmi per ridurre l’inquinamento causato dalle attività di movimentazione dei container nell’ambito del piano “Port Vision 2020” adottato nel 2004. In particolare, lo scalo olandese sta studiando l’utilizzo del gas naturale quale combustibile per le centinaia di chiatte utilizzate per il trasporto dei container dal porto alle destinazioni interne e sta valutando la concessione di incentivi per l’utilizzo di navi meno inquinanti.
In Asia vengono presi ad esempio i porti di Singapore, Hong Kong e Shanghai, dove sono stati avviati alcuni programmi per l’uso di combustibili alternativi e di tecnologie all’avanguardia nel settore del traffico containerizzato. Lo studio rileva come, nel continente asiatico, il solo porto di Bangkok abbia in atto un progetto che prevede l’impiego di mezzi con propulsione alimentata a gas, mentre gru a propulsione elettrica-ibrida vengono utilizzate in misura crescente nei terminal di altri porti asiatici, tra cui Hong Kong, Shenzhen e Shanghai.
Livorno: Combustibili alternativi nella movimentazione dei containersultima modifica: 2009-02-26T16:32:00+01:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento