Massa: Emergenza e banche all’appello

Stampa

Proseguono al Palazzo Ducale di Massa gli incontri sull’emergenza economica promossi dall’assessore provinciale allo sviluppo economico, Paolo Baldini: l’ultimo appuntamento ha visto presenti al tavolo le Associazioni di categoria, la CCIAA,  e gli istituti di credito presenti nel territorio provinciale.

Molti gli istituti di credito presenti: Monte dei Paschi di Siena, BNL, Cassa di risparmio di San Miniato, Unicredit Banca di Roma, Cassa di Risparmio della Spezia, Intesa San Paolo, Unipol Banca, Cassa di risparmio di Lucca Pisa e Livorno, Banca Apuana e Cassa di Risparmio di Carrara.

Quattro le questioni  poste all’ordine del giorno: in primo luogo il comportamento del sistema bancario nei confronti delle imprese locali rispetto alle emergenze presentate dalle associazioni di categoria  e relative -ad una pressione creditizia che sta assumendo i caratteri di vera e propria stretta con apri rientri delle linee di credito-ha affermato Baldini.

Secondo argomento la concreta ricaduta e l’effettiva applicazione a livello locale del Protocollo Regione-Banche che prevede due misure, Liquidità ed Investimenti, per un plafond di 480 milioni di euro, che mirano a rafforzare le garanzie delle imprese attraverso Fidi Toscana. Terzo punto, l’individuazione di strumenti praticabili ed efficaci a livello locale per concorrere a misure di sostegno nell’accesso al credito. Infine,  le altre opportunità di agevolazioni che sono presenti sul POR CREO della Regione finalizzate ad innalzare la competitività delle imprese.

 

Massa: Emergenza e banche all’appelloultima modifica: 2009-02-28T15:34:38+01:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento