Prato: Voler bene all’Italia, ossia i piccoli comuni

PRATO Sabato 18 e domenica 19 aprile torna per il sesto anno Voler bene all’Italia la festa nazionale per la valorizzazione dei Piccoli Comuni Italiani promossa da Legambiente con il contributo della Provincia. Ricco il cartellone delle iniziative lungo il territorio provinciale proposto dai Comuni di Cantagallo, Vernio, Poggio a Caiano e Carmignano.

La festa nasce sotto l’alto patronato della Presidenza della Repubblica ed è promossa da un vasto Comitato, di cui fanno parte fra gli altri l’Anci, l’Upi, la Federparchi, il Corpo Forestale dello Stato, le associazioni agricole e del commercio e tanti altri, e realizzata in collaborazione con Enel, per difendere e valorizzare le bellezze e le risorse di queste preziose realtà. Due giornate di festa aperti a tutti coloro che in questi luoghi vivono, ma anche per quanti hanno imparato ad apprezzarli ed amarli, un’occasione per scoprire i tanti gioielli che si nascondono dentro questa Italia poco nota. Nella nostra provincia riflettori untati sulla Val di Bisenzio, dove domenica 19 nel Comune di Cantagallo ci sarà una visita guidata all’Anfiteatro di Giuliano Mauri a Luogomano, mentre Vernio propone una visita guidata alla bellissima Pieve di SS Ippolito e Cassiano e al nuovo museo Mumat.

A Carmignano cartellone ricco di iniziative con percorsi trekking e a cavallo, concorsi di pasticceria e stand con i prodotti tipici per le vie del paese, con l’inaugurazione della mostra di Ceramica contemporanea, vero preludio al nascente Museo delle Maioliche di Bacchereto di prossima istituzione. A Poggio a Caiano passeggiata fra storia e natura lungo Bonistallo e le vie del Bargo.

In Toscana sono 103 i Comuni che partecipano alla sesta edizione, piccoli centri che aprono le porte dei loro borghi lasciando uscire la voce festosa delle tradizioni, dei prodotti tipici, dell’artigianato artistico, delle feste e dei momenti di identificazione collettiva, delle chiese e delle dimore storiche. Produzioni agricole di qualità, abilità manifatturiere e artigianali, patrimonio enogastronomico ma anche innovazione, risparmio energetico e fonti rinnovabili, sono le eccellenze dei piccoli comuni, quelli con meno di cinquemila abitanti che rappresentano il 72% dei municipi italiani e dove risiede più di un quinto della popolazione.

Prato: Voler bene all’Italia, ossia i piccoli comuniultima modifica: 2009-04-15T19:51:00+02:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento