Viareggio: Ilaria Giannini

Facciamo finta che sia per sempre

Nicole ha trent’anni, insegna storia al liceo classico di Pisa e non ha mai dimenticato il suo primo amore, scomparso tragicamente. Martina studia all’università ed è innamorata di Nicole.
Stefano è lo psicologo di Martina e si serve della sua paziente per rivedere Nicole, con cui aveva vissuto una storia intensa a vent’anni. Paolo è il primo amore di Nicole, morto in un incidente stradale che “assomigliava troppo ad un suicidio per farsene una ragione”.

Sono i protagonisti del libro d’esordio di Ilaria Giannini, giovane scrittrice versiliese, pubblicato da Intermezzi Editore, una casa editrice di San Miniato.
Dalla Versilia a Pisa, dal Lago di Massaciuccoli a Lucca il romanzo ci conduce in angoli sperduti, fatti di natura, acqua e silenzio.
Il libro è stato presentato alla Casa della Creatività di Firenze. Insieme all’autrice sono intervenuti Daniele Magrini, direttore di Intoscana.it e Chiara Fattori, responsabile editoriale di Intermezzi.

Il romanzo
Le voci dei personaggi ci raccontano in prima persona l’amore, la passione, il rimpianto, le incomprensioni in un gioco crudele da cui nessuno esce vincitore.
Ad unirli tutti è Nicole, prima adolescente, poi ragazza, infine donna. Nicole è egoista perché fragile, sfuggente perché ferita. Nicole è sola con il ricordo di una felicità svanita troppo presto, prigioniera della sua devozione al mito del vero amore.
Un romanzo sul potere della nostalgia e del destino, che attraverso la frammentazione dei punti di vista ci svela il gioco delle parti dell’amore.
Dalla passione di un’adolescente per un uomo sposato, dall’attrazione di una donna per una ragazza il romanzo infrange i luoghi comuni sui sentimenti e ci porta nel mondo di quattro sognatori che lottano fino alla fine per rincorrere il loro ideale d’amore.

Viareggio: Ilaria Gianniniultima modifica: 2009-05-04T10:55:00+02:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento