Siena: Intercity soppresso e deputato che inveisce

“Una decisione inaccettabile che dimostra la mancanza di coerenza e di serietà da parte del governo e di Trenitalia”. E’ questo il primo commento del deputato Franco Ceccuzzi alla notizia della soppressione dell’Intercity Tevere che collega Roma e Firenze la mattina e che prevede fermate intermedie tra Orvieto, Chiusi e Arezzo.
“Il treno Intercity Tevere – aggiunge Ceccuzzi – verrà soppresso con l’entrata in vigore dell’orario estivo, a partire dai prossimi giorni e sembra in forte dubbio anche la sopravvivenza dell’Intercity Arno, che collega Firenze alla capitale. Si tratta di un atto molto grave che penalizzerà fortemente i pendolari che utilizzano ogni giorno il treno da e verso Firenze o Roma e che, soprattutto, è una mancanza di rispetto delle decisioni assunte nella Commissione Trasporti della Camera dei Deputati””.
“La soppressione dell’Intercity Tevere a partire dal 14 giugno – continua il deputato Pd – sembra essere la brutale conferma che conta di più l’impiegato di Trenitalia che l’intero Parlamento o il governo, a meno che l’esecutivo non applichi nei confronti della Camera dei Deputati una premeditata azione ingannevole. La risoluzione approvata nel febbraio scorso con il consenso del governo, espresso dal viceministro Roberto Castelli, costituisce un impegno preciso per mantenere invariata l’offerta dei servizi ai viaggiatori nella tratta Firenze – Roma con particolare riferimento ai treni Intercity ed al loro immutato tempo di percorrenza, reso possibile solo con il transito sulla linea veloce”. “Il danno prodotto ai pendolari con la soppressione del treno ‘Tevere’ – conclude Ceccuzzi – colpisce di più le stazioni di Chiusi e di Arezzo e per questo la Regione Toscana è pronta ad intervenire con soluzioni alternative. Le responsabilità del governo sono evidenti perché i 480 milioni di euro destinati al trasporto ferroviario, con il Decreto anticrisi, sono troppo pochi ed hanno innescato una guerra tra poveri: tra il servizio universale regionale ed i contratti di servizio tra Stato e Trenitalia dai quali dipendono gli Intercity. “
corrieredimaremma
Siena: Intercity soppresso e deputato che inveisceultima modifica: 2009-05-31T16:00:00+02:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento