Pisa: Franco Adami

Sono in mostra all’Aeroporto di Pisa le grandi opere dello scultore Franco Adami,  che, per il progetto Scolpire l’Opera del Festival Puccini , realizzerà nel 2010 le scene di La Fanciulla del West, il capolavoro americano di Puccini di cui nel proprio 2010 ricorrerà il centenario dalla prima rappresentazione.

La Fondazione Festival Pucciniano e Sat hanno voluto affidare alle opere dello scultore Franco Adami il compito di dare il benvenuto ai numerosi turisti che giungono in Toscana attraverso lo scalo Galileo Galilei. Per la prima volta si potrà  ammirare in aeroporto una collezione di opere monumentali così ricca: sono infatti ben dieci le grandi creazioni in bronzo di Franco Adami, sculture tra le più significative e rappresentative della sua affascinante collezione artistica, che saranno esposte negli spazi dell’Aeroporto di Pisa insieme a numerose opere grafiche del Maestro Adami riprodotte su pannelli di grandi dimensioni.

“Aspettando La Fanciulla del West” di Franco Adami, scultore straordinario che nato a Pisa si è affermato a livello internazionale lavorando a Parigi tra i più grandi artisti di Montparnasse, farà da preludio alle celebrazioni della Fondazione Festival Pucciniano per il centenario dell’opera che vide la sua prima messa in scena al Metropolitan Opera House di New York il 10 dicembre 1910. Le celebrazioni del primo centenario dell’opera vedranno infatti Franco Adami impegnato nella realizzazione dell’allestimento scenografico del titolo per il 56esimo Festival Puccini di Torre del Lago.

La mostra di Adami all’aeroporto di Pisa rappresenta un richiamo anche all’attività spettacolare del Festival Puccini che il 10 luglio prossimo aprirà un’ intensa stagione che affiancherà alle serate di grande opera, anche concerti di musica leggera e per la prima volta anche la danza e l’opera moderna. La mostra è stata realizzata da Fondazione Festival Pucciniano e Sat in collaborazione con Comune di Viareggio, Regione Toscana, Provincia di Lucca e con il contributo di D’Avenza Fashion, Groupama Assicurazioni, Pommery, Salov. La regia dell’evento è stata affidata all’architetto Alberto Bartalini.

 
Il sodalizio tra la Fondazione Festival Pucciniano e Sat nasce dalla condivisione di un progetto che mira a fare dell’Aeroporto di Pisa lo specchio delle potenzialità del territorio” dichiara Massimiliano Simoni presidente della Fondazione Festival Pucciniano “Dietro questo percorso c’è la voglia  di dare un’immagine concreta  dell’eccellenza Toscana contemporanea, quella Toscana di oggi che esprime artisti del calibro di Franco Adami e celebra il genio Pucciniano attraverso un Festival unico al mondo che ogni anno richiama a Torre del Lago Puccini appassionati melomani da ogni dove. A Franco Adami e alle sue sculture abbiamo affidato il compito di dare il benvenuto ai numerosi turisti  che attraverso lo scalo pisano giungono nella nostra meravigliosa Toscana a loro vogliamo subito comunicare le interessanti opportunità di arte, cultura e spettacolo che fanno della nostra terra un paradiso culturale.

All’amico Franco Adami – conclude Simoni – abbiamo affidato anche la realizzazione del nuovo allestimento di Fanciulla del West del centenario, con cui nel 2010 riprenderemo il percorso di Scolpire l’Opera e sono certo che la sua capacità di dare forma alle sensazioni e alle emozioni,  darà anche maggiore forza alla magia della geniale  partitura pucciniana.Dal canto suo Franco Adami ha accettato con l’entusiasmo e il piglio sincero che sempre lo contraddistingue,  sia la sfida di realizzare una mostra in aeroporto,  sia la sfida pucciniana in una ricorrenza così importante come il centenario del capolavoro “americano” di Puccini. Per questo suo contributo e per la sua partecipazione al nostro progetto Scolpire l’Opera lo ringraziamo. 

Il Festival Pucciniano ha anche lanciato una sottoscrizione a favore delle vittime dell’esplosione alla Stazone di Viareggio

loschermo


Pisa: Franco Adamiultima modifica: 2009-07-09T15:53:00+02:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Pisa: Franco Adami

  1. Cher Franco et chère Jacqueline,
    En parlant de l’œuvre de Franco à un ami de très longue date qui s’investit dans le monde de l’art depuis longtemps et qui a un important relationnel dans le cercle des collectionneurs en direction de l’Europe mais aussi de Hong-Kong. Je découvre par internet l’importante manifestation sculpturale de l’Aéroport de Pise et toute la suite de ce programme.. Bravo et félicitations !
    Le temps a passé depuis l’époque du projet de la Nouvelle Renaissance à Archamps avec Silvio Acatos, le projet de sculpture sur la Rade de Genève etc..
    Nous aimerions pouvoir vous rencontrer à Paris ou à Pise ou à Pietrasanta si possible avec mon ami pour envisager avec vous divers projets. Faites-moi savoir par mail quelles sont les dates, en fonction des activités nombreuses cet été, je présume.
    Amicalement

    Danièle Reymond Battiaz
    36 chemin sur le Beau
    CH – 1232 Confignon
    +41 22 757 31 60
    m_battiaz@geneva-link.ch

Lascia un commento