Portoferraio (LI): Re Abdullah d’Arabia e la sua barca

Sono stati in molti a restare con il naso all’insù, questa mattina, alla vista dell’ALYSIA, un super – yacht di 85 metri di lunghezza, ormeggiato nella Darsena Medicea di Portoferraio. La curiosità era dovuta soprattutto alla speranza di vedere qualche VIP affacciarsi in banchina, ma un servizio d’ordine di alto livello ha scoraggiato i curiosi.

A bordo, pare che ci fosse nientemeno che Re Abdullah d’Arabia , salito recentemente agli onori della cronaca perché lo scorso 3 giugno il presidente degli USA Barack Obama in visita ufficiale a Riad si inchinò davanti a lui al momento di incontrarlo, venendo poi accusato dalla stampa americana di “eccessiva deferenza” nei confronti del sovrano.

Il favoloso yacht – 18 super – cabine, 36 uomini di equipaggio – in realtà non è di proprietà del sovrano arabo, ma si tratta di un “semplice” charter, noleggiabile (in teoria) da chiunque per la modica cifra di 99.500 euro al giorno. “Re Abdullah non è l’unico nobile presente in questi giorni in Darsena – ci ha detto il presidente della Cosimo de’ Medici, Lodovico Sacchi – è appena ripartito dopo qualche giorno di sosta Filippo di Sassonia, figlio primogenito del re Alberto II dei Belgi e di Paola Ruffo di Calabria, attuale principe ereditario del Belgio”.

Pare dunque che queste visite eccellenti alla Darsena Medicea stiano diventando sempre più frequenti. Un terzo personaggio del jet set, anche se non di sangue blu, è ancora all’Elba in questi giorni: si tratta dell’ex pilota di Formula 1 Jean Alesi, oggi a Porto Azzurro con il suo yacht dopo essersi anche lui trattenuto per qualche giorno a Portoferraio.

ten

Portoferraio (LI): Re Abdullah d’Arabia e la sua barcaultima modifica: 2009-07-16T13:00:46+02:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento