Prato: Orti e giardini storici

 

Un progetto della Fondazione Conservatorio San Niccolò di Prato che intende istituire una sezione di studi dedicata agli storici giardini e orti della provincia di Prato prende avvio venerdì 2 ottobre con un convegno al Conservatorio di San Niccolò. La giornata di studi Orti e giardini storici a Prato, ipotesi di studio e progetto, che ha il patrocinio di Provincia e Comune di Prato, inizia alle 15 con i saluti del presidente della Fondazione Foresto Guarducci e degli assessori all’Ambiente della Provincia Stefano Arrighini e alla Cultura del Comune Anna Beltrame.

Si tratta di spazi di grande suggestione, in qualche modo luoghi simbolo di un’epoca in cui fra città a campagna c’era un rapporto più intenso e equilibrato – commenta l’assessore Arrighini – Proprio per questo possono essere un’occasione, grazie a progetti come questo, di un nuovo sviluppo del rapporto città-campagna. Spazi per la concretissima valorizzazione delle attività agricole di filiera corta dunque, ma anche luoghi di incontro connotati dal verde”.

E’ un progetto che punta a valorizzare spazi non adeguatamente conosciuti e consente una maggiore fruibilità – dice l’assessore Beltrame – E’ mia intenzione utilizzare di più i giardini storici della città, perché diventino luoghi di incontro e occasioni per la cultura, ospitando ad esempio piccoli concerti, letture con musica, conferenze”.

Obiettivo della Fondazione è l’analisi, oltre che degli spazi verdi del Convento, di realtà analoghe nel territorio provinciale, che sarà portata avanti grazie ad alcuni partners (Soprintendenza, Ordine degli Agronomi, Ordine degli Architetti) con i quali approfondire i temi in ulteriori appuntamenti.

Alle 15,30 l’apertura del workshop con la relazione introduttiva di Francesco Gurrieri, docente dell’Università di Firenze, a seguire gli interventi di Chiara Bardazzi dell’Ordine degli Architetti di Prato, Gabriele Nannetti della Soprintendenza ai Beni Architettonici per le Provincie di Firenze, Pistoia e Prato, Cristina Gnoni Mavarelli della Soprintendenza ai Beni Artistici per le Provincie di Firenze, Pistoia e Prato, Paolo Nanni dell’Accademia dei Georgofili, Cristina Tacconi, Caterina Biancalani ed Elisa Dinoto dell’Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali di Prato. Le conclusioni saranno a cura dei presidenti dell’Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali e dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Prato. A seguire una visita all’Orto di Gosto e all’Orto di Vigna guidata da Gerardo Gelardi della Fondazione Conservatorio San Niccolò di Prato.

 
Prato: Orti e giardini storiciultima modifica: 2009-09-30T15:49:38+02:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento