Firenze: Whisky e pecora

Alla fine il matrimonio s’è fatto eccome! Con tantissimi “ospiti” (più di 40 persone, qui tutte le foto!) la pecora in umido cucinata da Paolo (dopo 4 ore e mezzo di lenta cottura) si è sposata davvero benissimo con il The Balvenie Double Wood 12 anni con le note di sherry del legno e la liquirizia si son amalgamati alla perfezione con il carico di gusto della pecora.

Ma non da meno sono stati gli altri abbinamenti come ad esempio il Glen Grant 10 e la sua dolcezza maltata ha fatto un gran contraltare alla rudezza del fegatino toscano nel crostino tradizionale.Per tacer forse dell’abbinamento che ha stupito tutti ovvero lo Spaghettone Fabbri con Zafferano, porri e pancetta che aveva le stesse note e lo stesso carattere dell Tomatin 12, con una florealità e dolcezza mielata davvero incantevoli.

Nei prossimi giorni pubblicheremo, oltre a foto e video già online, i video delle degustazioni dei prodotti e il loro abbinamento intanto però eccovi Michele Chiarini del SMC che spiega come funziona una whisky dinner…

Andrea Gori

Firenze: Whisky e pecoraultima modifica: 2009-10-31T15:48:35+01:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento