Procchio (LI): Montemarciale

Michelangelo ZECCHINI per ten
In un articolo sulla scoperta di ruderi pertinenti alla chiesina di San Benedetto di Pedemonte, Silvestre Ferruzzi afferma, tra l’altro, che il paese medievale di Montemarciale “sorgeva forse sui resti della cittadella etrusca di Monte Castello a Procchio, come rilevò Remigio Sabbadini agli inizi del secolo”.

Anche se, come ho detto tante volte, bisognerebbe suonare a festa le campane quando un giovane elbano si occupa di storia locale, devo tuttavia rilevare che:

1) è vero che a favore della localizzazione di Montemarciale (o Monte Marzale) su Monte Castello si sono pronunciati alcuni studiosi (dopo Sabbadini anche Monaco e Cardarelli) fino agli anni Sessanta del secolo scorso. Ma è altrettanto vero che dopo, sul finire degli anni Settanta, è scesa in campo l’archeologia con lo scopo -ampiamente raggiunto – di confermare o smentire quella tesi;

2) interventi di recupero volti a tamponare le incursioni clandestine sul sito archeologico (1977) e accurati scavi stratigrafici (primi anni Ottanta ) hanno consentito di accertare che dopo l’occupazione etrusca (circa 450-260 a. C.) e romana (I secolo a. C.) l’abitato di Monte Castello fu abbandonato per sempre. In altre parole: sulla collina non c’è traccia alcuna di Montemarciale, a meno che non si voglia riferire al Medioevo un bunker dell’ultima guerra, il cui impianto, peraltro, ha danneggiato strutture e sedimentazioni antiche;

3) i risultati delle ricerche archeologiche sono stati pubblicati a partire dal 1978 e perciò è quantomeno anacronistico riproporre oggi, sia pure in lieve forma dubitativa, ipotesi basate su vecchi studi che, pur utili, hanno fatto tuttavia il loro tempo e non debbono essere presi per oro colato.

 

 

Procchio (LI): Montemarcialeultima modifica: 2009-11-30T16:09:00+01:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento