Sant’Andrea di Còmpito (LU): La Mostra delle Antiche Camelie della Lucchesia

A marzo 2010 nei giorni 6/7 e 13/14 il Borgo delle Camelie, situato nei paesi di Pieve e Sant’Andrea di Compito – Lucca, ospiterà per la ventunesima edizione la mostra Antiche Camelie della Lucchesia con tutta la sua storia e tutto il suo fascino.

La mostra sarà visibile grazie a tre diversi, ma complementari, itinerari, creati con lo scopo di far apprezzare in tutti i suoi aspetti la valle del Compitese.
L’“itinerario delle Camelie” porta alla scoperta delle piante di Camelia che popolano il borgo: si possono visitare i parchi delle ville storiche, nei quali le piantagioni di Camelie avevano una posizione di rilievo; la piantagione sperimentale di camelie da tè, realizzata nel 1987 da un’idea e dallo sforzo di Guido Cattolica, che oggi produce tre varietà particolari di tè; si può ammirare un intero parco a tema dedicato alla pianta protagonista della manifestazione , il “Camellietum Compitese”: si tratta di un giardino botanico che raccoglie una collezione in via di ampliamento di 380 cultivar di antiche camelie. Infine all’interno dell’itinerario è possibile visitare la “Mostra Scientifica del Fiore Reciso”: a questa esposizione è dedicato lo spazio maggiore all’interno della manifestazione.
E’ da sempre ospitata presso la sede del Centro Culturale Compitese. Al suo interno viene esposta ogni anno una panoramica molto ampia delle cultivar di Camellia japonica (circa 200) presenti nel territorio della lucchesia e non solo: da svariate edizioni infatti alcune realtà che con il Compitese condividono patrimoni naturali legati alla camelia come il Giardino di Boboli di Firenze, il Comune di Montignoso, l’associazione Nicosia Nostra di Calci, Villa Bertacchi di Massarosa espongono le loro camelie a fianco di quelle provenienti dai parchi delle ville del Borgo e del nord di Capannori.

L’”itinerario storico” porta i visitatori a scoprire le opere che più rappresentano le memorie del passato presenti all’interno dei paesi di Pieve e Sant’Andrea di Compito: il “Borgo delle Camelie”, abitato sin dall’antichità più remota, è portatore di un grande patrimonio storico, come testimonia la torre di segnalazione del XIII secolo, ricordo di epici scontri tra lucchesi e pisani.

L’”itinerario delle acque” è invece incentrato sul rio Visona, attorno al quale è sorta la vita del borgo: lungo questo percorso si incontrano manufatti e strutture attinenti al tema dell’acqua, come frantoi, fonti d’acqua, lavatoi e ponti in pietra.
All’interno di questo itinerario la ventunesima edizione della manifestazione ospiterà una serie di interessanti iniziative legate al tema del tè a cura del’associazione AICTEA e della delegazione giapponese di Shizuoka ospite storica della manifestazione. Da segnalare la riapertura del giardino di Villa Borrini con i suoi esemplari secolari. Anche nel 2010 torneranno ad accompagnare i visitatori del Borgo il percorso e la piazzetta del gusto, iniziative legate ai sapori locali organizzate in collaborazione con la condotta Slow Food Compitese e Orti Lucchesi. Non mancheranno punti vendita dove acquistare piante di camelia , musica e arte ad arricchire il programma delle giornate espositive.

Per maggiori informazioni:
www.camelielucchesia.it

 

Sant’Andrea di Còmpito (LU): La Mostra delle Antiche Camelie della Lucchesiaultima modifica: 2010-01-20T18:29:00+01:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Sant’Andrea di Còmpito (LU): La Mostra delle Antiche Camelie della Lucchesia

  1. Desidero sapere in quale weekend di detta manifestazione sarà possibile “assaporare “i prodotti in collaborazione
    con la condotta Slow Food Compitese….
    Nell’edizione 2009;il week-end era 21/22 marzo ed é stata
    sotto tutti i punti di vista una cosa meravigliosaaaaaaa!!!!

Lascia un commento