Vinci (FI): L’olio più buono

Grande successo di pubblico per la giornata di premiazione dell’undicesima edizione del concorso premio olio extra vergine di oliva del Montalbano. Sabato 30 gennaio nella sala della Palazzina Uzielli di Vinci, alla presenza dell’assessore allo sviluppo economico del Comune di Vinci Paolo Santini e dell’assessore all’agricoltura del Comune di Cerreto Guidi Valentina Picchi, di fronte ad una folta platea che ha visto la presenza di produttori, esperti del settore e appassionati, sono stati premiati gli oli vincitori del concorso annuale, appuntamento fisso per gli agricoltori che producono olio di qualità nel territorio.

Il concorso, organizzato dai due comuni in collaborazione con la Confederazione Italiana Agricoltori e la Camera di Commercio di Firenze, nell’ambito del progetto Provinciale “Qualità dell’olio del Montalbano” ha visto la partecipazione di 48 concorrenti. Significative le affermazioni della dottoressa Stefania Berretti, della CIA di Firenze, fra i responsabili dell’organizzazione del concorso, e del signor Gigli del laboratorio merceologico della Camera di Commercio, capo panel degli assaggiatori degli oli sottoposti a valutazione. «Abbiamo rilevato negli anni un miglioramento qualitativo costante nelle caratteristiche degli oli presentati. Quest’anno in particolare abbiamo valutato 16 oli ottimi, fra i quali è stato difficile scegliere i vincitori, e una decina di altri oli molto buoni. Pochissimi quelli con qualche difetto. La scelta di menzionare cinque oli vincitori invece che i tradizionali tre è stata dettata dall’altissima qualità dei campioni presentati». I produttori di olio del Montalbano dunque, dopo un lungo lavoro di miglioramento nei processi di raccolta delle olive e di produzione dell’olio che ha richiesto importanti investimenti e un aggiornamento costante sulle metodiche, stanno proiettando il loro prodotto fra i migliori a livello internazionale.

 
La classifica. Primo olio classificato quello prodotto dall’azienda agricola Balduccio, di Andreas Marz, da Lamporecchio; secondo olio classificato quello di Desideri Massimo Daniele, di Larciano; terzo classificato il prodotto del podere Zollaio di Lisa Maleci di Vinci; terzo classificato ex aequo l’olio del casolare de No’ Altri di Larciano; quarto classificato l’olio delle Tenute Cinelli San Gallo di Vinci, quinto classificato quello di Maccioni Giancarlo di Larciano. 

gonews

 
Vinci (FI): L’olio più buonoultima modifica: 2010-01-31T10:34:00+01:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento