Piombino (LI): Blue Navy terza compagnia?

Una società maritima specializzata finora in mini crociere potrebbe diventare la terza compagnia di navigazione sulla tratta Piombino-Elba. A due giorni dalla chiusura del termine per i ricorsi sulle assegnazioni degli slot da parte dell’AP, la Blue Navy, rinunciando al ricorso, ha chiesto ufficialmente tutti e 5 gli accosti portuali ancora disponibili fra Piombino e l’Elba.

“Noi siamo piccoli, ma potremmo crescere velocemente e siamo pronti a farlo – ci ha detto l’Amministratore Delegato di Blue Navy, il grossetano Antonio Tortora – vorremmo entrare nel sistema in punta di piedi e con spirito collaborativo anche con Moby e con chi subentrerà a Toremar. Del resto, non abbiamo certo i requisiti per concorrere al bando di privatizzazione della Compagnia regionale, ma apprezziamo il fatto che l’Autorità Portuale abbia dato la possibilità anche ad una compagnia piccola come la nostra di concorrere all’assegnazione degli accosti”.

Già pronto e disponibile, pare, anche il traghetto con cui Blue Navy ha intenzione di operare sulla tratta. “Non sarà un HDC, siamo contrari alle navi veloci nel Canale di Piombino – ha specificato Tortora – abbiamo scelto un traghetto di tipo tradizionale, anche perché avremmo intenzione di effettuare anche delle soste a Cavo. Crediamo che una terza compagnia di navigazione – ha concluso l’AD di Blue Navy – per quanto piccola, possa far bene a tutto il sistema dei trasporti marittimi, migliorando soprattutto la concorrenzialità del servizio”.

L’autorità Portuale, interpellata sulla effettiva possibilità di quanto richiesto da Blue Navy, non smentisce. Anzi, conferma che i tempi tecnici di assegnazione degli slot rimasti fra Piombino e Elba potrebbero essere piuttosto veloci: entro il prossimo 14 marzo la procedura dovrebbe divenire esecutiva.

ten

 

  

Piombino (LI): Blue Navy terza compagnia?ultima modifica: 2010-02-21T12:20:27+01:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento