Pistoia: Le erbe acquatiche

Sabato 22 maggio alle ore 9.30, presso la Sala Conferenze del Palazzo dei Vescovi a Pistoia, gentilmente concessa dalla Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, si terrà una conferenza dal titolo “La conservazione delle piante acquatiche ad imminente rischio di estinzione del Padule di Fucecchio”.

Si tratta della prima iniziativa a livello locale volta a richiamare l’attenzione sulle tematiche della conservazione delle specie e degli habitat a rischio di estinzione, nell’anno internazionale dedicato alla biodiversità. Lo stesso giorno in tutti i paesi dell’Unione Europea (compresa l’Italia) si svolgeranno conferenze nazionali per discutere delle strategie da adottare per frenare il processo di erosione delle risorse genetiche e degli ambienti naturali.

Nel corso della conferenza sarà mostrata la flora del Padule di Fucecchio e sarà descritto il progetto di realizzazione di una “banca del germoplasma” delle piante acquatiche più rare in esso presenti. Tecnicamente si chiama conservazione “ex situ” (cioè al di fuori dell’area naturale dove vivono); in pratica le piante vengono riprodotte in laboratorio con la tecnica della micropropagazione su substrato sterile e conservate vitali in apposite celle a temperatura controllata. L’obiettivo è quello di avere uno stock di materiale propagativo per una successiva reintroduzione in natura.

Alla conferenza parteciperanno il Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio, che è l’Ente che ha finanziato il progetto, l’Assessore Rino Fragai, in rappresentanza della Provincia di Pistoia (Ente gestore della Riserva Naturale del Padule di Fucecchio), e il personale tecnico degli Enti coinvolti nella realizzazione del progetto: l’Istituto Superiore Sant’Anna di Pisa, la Facoltà da Agraria dell’Università di Pisa e il Centro di Ricerca, Documentazione e Promozione del Padule di Fucecchio.

Nella seconda parte della mattinata avrà luogo la presentazione del libro “SOS Piante Acquatiche”, di Alessio Bartolini e Roberto Pellegrini, realizzato dal WWF con il contributo dalla Regione Toscana. La pubblicazione, che sarà illustrata dal botanico Lorenzo Cecchi, mette in luce lo stato precario di conservazione delle piante acquatiche in Toscana, le cause che ne sono responsabili e le attività di protezione attiva che occorre mettere in campo per scongiurare la perdita di numerose perle della nostra flora.

La pubblicazione sarà distribuita ai presenti.

 

Pistoia: Le erbe acquaticheultima modifica: 2010-05-19T11:50:14+02:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento