Prato: PratoLirica onora Chopin e Schumann

Accade, in certi periodi della storia, che si venga a verificare una “densità” di personaggi di grandissimo rilievo, spesso operanti nello stesso campo culturale. Ad esempio un anno particolare fu il 1685 nel quale nacquero tre tra i più grandi musicisti di tutti i tempi: Johann Sebastian Bach, Georg Friedrich Haendel e Domenico Scarlatti.

Ma nel 1810, esattamente 200 anni fa, nacquero, il 22 febbraio a Zelanova Wola (Varsavia) Fryderyk Chopin, e l’otto di giugno, a Zwickau in Sassonia, Robert Schumann.

Pratolirica vuole ricordare questi due grandissimi compositori, tra i maggiori e più amati del cosiddetto romanticismo, nel duecentesimo anniversario dalla nascita,  con un concerto che sarà eseguito da due valentissimi giovani musicisti pratesi, il violoncellista Simone Centauro e il pianista Giovanni Nesi.

All’appuntamento di sabato 29 maggio alle 16,30 in Palazzo Banci Buonamici, sede della provincia di Prato, che verrà condotto da Fiorenzo Gei, sono in programma, oltre a musiche di Chopin e Schumann, due suites di Bach e una trascrizione per pianoforte e violoncello di alcune pagine de La Traviata di Giuseppe Verdi.

Parlando di ricorrenze e genetliaci cogliamo l’occassione per un altro doveroso ricordo: 250 anni fa, a Firenze, nasceva Luigi Cherubini. Il nostro iniziò la sua carriera al Teatro de Monsieur a Parigi, che era stato istituito apposta per allestire rappresentazioni di opere comiche italiane. In questo teatro, diventato dopo la rivoluzione francese del 1789 Théâtre Feydeau, fece rappresentare la sua Lodoiska, il più grande successo teatrale dell’epoca. Di lui aggiungeremo solo che fu definito il più grande musicista vivente da un certo Beethoven.

Verrà fatto qualcosa per ricordarlo?

 

 

 

Prato: PratoLirica onora Chopin e Schumannultima modifica: 2010-05-23T09:45:10+02:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo