Spicchio (FI): 34a Sagra della Chiocciola e Palio dei Ciuchi

La 34a sagra della Chioccola chiude i battenti, dopo ben 18 giorni, domenica 4 luglio con l’atteso Palio delle contrade, la simpatica manifestazione folkloristica che riporta, per qualche ora, la comunità spicchiese molto indietro nel tempo.

Si tratta della tradizionale corsa dei Ciuchi che, a partire dalle ore 22.30, si terrà nel Parco dei Mille, per portare tanto divertimento, gioia ed entusiasmo tra grandi e piccini. Le quattro contrade che compongono la popolosa frazione di Vinci, Lungarno, Piano, Volpaia e Palazzo, si contenderanno il trofeo, la coppa 2010 a ricordo della sagra. Qui non c’è il cencio, il drappo dipinto che caratterizza l’ambito premio di altri palii, perché qui c’è spirito di goliardia, regna sovrana l’ilarità. Montare un ciuco non è semplice come montare un cavallo, essendo il primo un animale difficilmente versatile alle competizioni sportive.

Per questo l’agonismo assume un diverso ruolo e la partecipazione dei contradaioli è massiccia e fa da contraltare alla vivacità e alla tradizionale lotta fra improvvisati e spocchiosi fantini, provenienti dalle varie contrade. Delle quali, Piano e Palazzo, rimangono le favorite di sempre alla vittoria finale, avendo alle spalle tanti successi da rivendicare sul campo. Crescono, però, le speranze delle altre due contrade, quest’anno favorite dalla partecipazioni di fantini più “esperti”- si fa per dire – spinti dalla forza di “persuasione” di qualche vuvuzelas, il tormentone dei mondiali di calcio, che – dicono – siano già giunte sul mercato del nostro territorio. A presentare il Palio ci sarà Cristina di Regno Unito, che seguirà l’andamento della gara a partire dall’assegnazione tramite l’abbinamento del ciuco, il vero protagonista della serata, con il fantino di ogni singola contrada, fino alla premiazione della contrada vincitrice, dopo una gara condotta attraverso un circuito, che potremo definire ciucodromo, costruito sulla piazza, appositamente sistemata con materiale antiscivolo. Il divertimento per grandi e piccini è, dunque, assicurato e siamo certi che di questa gara si continuerà a parlarne per giorni.

“E’ andata complessivamente molto bene questa edizione – è il commento di Gino Ceccatelli, il Presidente della Casa del Popolo di Spicchio e responsabile di tutta l’organizzazione – dopo qualche giorno iniziale di pioggia, tutto è andato a gonfie vele. Tanta la partecipazione della gente, anche esterna al territorio, richiamata non solo dalla voglia di mangiare i gustosi molluschi ma anche di conoscere i luoghi dove visse il Genio di Vinci. Colgo l’occasione per ringraziare tutti i volontari – conclude con soddisfazione Gino Ceccatelli – senza i quali non sarebbe stato possibile realizzare questa bella festa di popolo”.

La sagra, quest’anno, avrà una coda. Dopo la chiusura di domenica, riaprirà martedì 6 luglio per dar corso a una grande cena sociale di solidarietà a favore della parrocchia di Spicchio. Tutto l’incasso sarà devoluto a don Enrico, il parroco di Santa Maria, che impiegherà i proventi di questa serata speciale per scopi prettamente sociali.

Spicchio (FI): 34a Sagra della Chiocciola e Palio dei Ciuchiultima modifica: 2010-07-03T09:20:00+02:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento