……..e ancora Livorno: I genovesi all’attacco

E’ tutta genovese la sfida per conquistare la Darsena Toscana, la zona più ambita e redditizia del porto di Livorno. L’imprenditore Aldo Spinelli, proprietario del Gruppo Spinelli e patron del Livorno calcio, secondo quanto riporta il sito specializzato Shippingonline.it, avrebbe infatti messo sul piatto dai 60 ai 70 milioni di euro per aggiudicarsi il principale terminal dello scalo livornese, che gestisce l’80 per cento del traffico di container e può movimentare fino a 800 mila teu l’anno.

L’offerta di Spinelli entra in concorrenza con quella che avrebbe avanzato la Finsea di Luigi Negri, numero uno del terminal Sech a Genova e socio della Psa presso il terminal di Voltri, anche lui genovese ed anche lui interessato a “sbarcare” a Livorno. I due gruppi genovesi avrebbero fatto offerte alla Clp, la Compagnia portuali di Livorno, che ha la necessità di sostituire la Contship, la società che fino ad un mese fa è stata socia al cinquanta per cento nella gestione del terminal.

La rottura dell’alleanza fra Contship e Clp, che risaliva al 2001, si è concretizzata quando, dopo un lungo scontro su nomine ed incarichi all’interno del terminal, la Contship ha offerto 20 milioni alla Clp per rilevare la sua quota presso la Darsena Toscana. Ma la Clp ha rifiutato l’offerta e, secondo i patti tra i due soci, può adesso mettere sul piatto 20 milioni ed aggiudicarsi, a sua volta, l’intero terminal. Però, per fare questo, la Compagnia portuali ha bisogno di un nuovo partner in grado di portare liquidità entro la fine di settembre. In caso contrario varrà la prima offerta della Contship. Nei prossimi giorni, dunque, potrebbero esserci delle importanti novità.

……..e ancora Livorno: I genovesi all’attaccoultima modifica: 2010-08-23T16:09:38+02:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento