Marina di Campo (LI): 7 Kilometri di piste ciclabili

 

«Niente più auto e due ruote. I turisti che la prossima estate decideranno di visitare Marina di Campo potranno anche scordarsi la macchina e convertirsi, almeno per il tempo della loro vacanza, alla bicicletta». Ad assicurarlo è l’amministrazione di centro-destra del comune di Campo nell’Elba  che ha deciso di puntare sulla bici per gli spostamenti di cittadini e turisti. La svolta “verde” campese prevede un investimento di circa 400 mila euro per essere pronti entro la prossima stagione estiva. «A giorni  – dicono in Comune – sarà pubblicato il bando per la progettazione esterna .L’opera parteciperà al bando del ministero dell’ambiente denominato “Bike Sharing e fonti rinnovabili” che prevede cofinanziamenti fino all’80%».

La giunta del sindaco Vanno Segnini  con il progetto «Piste ciclabili» vuole realizzare nel capoluogo del Comune «Quasi 7 chilometri di percorsi che si snoderanno tra il centro del comune e le più vicine frazioni con servizio di bike sharing, parcheggi di scambio e la possibilità di poter contare anche su alcune biciclette elettriche con pedalata assistita, e pensiline fotovoltaiche per alimentazione delle colonnine elettroniche per la ricarica dei mezzi».

L’assessore ai lavori pubblici del Comune, Fausto Carpinacci, spiega che «Il nostro obiettivo è quello di voler decongestionare il traffico estivo percorrendo la strada dell’eco-compatibile. Una soluzione che ben si sposa con il concetto di rispetto dell’ambiente che deve diventare sempre più il nostro biglietto da visita per il turismo del domani».

Il progetto si sviluppa su tre direttrici che ingloberanno lo striminzito chilometro di pista ciclabile che già collega il centro del Paese elbano a viale degli Etruschi, realizzato da una precedente amministrazione di centro-sinistra.

Il Comune spiega che «Il primo tratto (di circa 1,6 km) interesserà la frazione di La Pila, un’aerea dove sono state edificate le case Peep e quindi densamente popolata e così prossima all’aeroporto,  e la collegherà alla Foce. Un lavoro a costo zero, questo, essendo già inserito tra le opere di urbanizzazione del Comune che sta pensando, per questo tracciato, anche alla predisposizione  di una piattaforma di bike sharing. La seconda direttrice, della lunghezza di 1,5 km, unirà gli Alzi al centro (parcheggio Pertini) costeggiando l’attuale strada Provinciale (la strada che porta alle frazioni balneari di Cavoli, Seccheto e Fetovaia, ndr), in corso di acquisizione da parte dell’Amministrazione Comunale . Un terzo tracciato potrà essere realizzato in seguito quando saranno completate le opere di urbanizzazione relative ai villaggi Peep degli Alzi (costruzione di un centro commerciale) che prevedono una ciclabile parallela alla strada comunale fino al bivio verso il cimitero della Lecciola .Tale tracciato potrà essere completato prevedendo il raggiungimento del parcheggio della Posta».

Alle tre direttrici principali se ne affiancherà un’altra più breve, di circa 1 km, che dalla ex frazione agricola ed oggi residenziale della Bonalaccia arriverà alla Foce. Un tratto che fa parte di un progetto già esistente in fase di revisione.

greenreport

Marina di Campo (LI): 7 Kilometri di piste ciclabiliultima modifica: 2010-08-31T18:10:34+02:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento