Carrara: Zorka Wollny

Sabato 2 ottobre 2010, dalle ore 14.00 alle ore 19.00, presso l’ex laboratorio Corsi-Nicolai di Carrara si terrà Sonate of Erosion, performance della giovane artista Zorka Wollny, realizzata in collaborazione con la compositrice Anna Szwajgier.

 

Protagonista della performance è lo spazio della sede espositiva che, tramite l’uso di strumenti quotidiani e materiali reperiti sul posto, si anima di suoni che contribuiscono alla suggestione che le mura, già corrose dal tempo, si sgretolino progressivamente fino a giungere al loro collasso.

Sonate of Erosion che, come suggerisce il titolo, fa esplicito riferimento alla musica classica barocca e romantica, è un paesaggio sonoro che immerge completamente lo spettatore nello spettacolo di una grandiosa distruzione. L’artista, tramite un uso magistrale del suono, dà voce e amplifica i segni di una dissoluzione già in atto nell’ex laboratorio, dimostrando così il sublime fascino della decadenza.

La performance è un’esecuzione corale che si avvale della partecipazione di un gruppo di giovani provenienti da diversi ambiti – dal teatro alla danza fino alla musica – accomunati dall’interesse per la sperimentazione e dalla voglia di collaborare con un’artista di livello internazionale.

Per conoscerli e costruire insieme a loro la partitura di rumori che sta alla base della Sonata, la Wollny e la Szwajgier si trovano a Carrara da lunedì 27 settembre.

La performance durerà 15 minuti e verrà ripetuta all’inizio di ogni ora, l’ultima alle 19.00 con chiusura alle 19.15.

Zorka Wollny (Cracovia, 1980) non è nuova alle sperimentazioni sonore, abituata a conoscere e leggere gli spazi, molti dei suoi interventi sono frutto della collaborazione con attori o ballerini che, mediante l’uso del suono, scuotono la mente dello spettatore. In Ballad on the Zachęta Building, realizzato nel 2009 per il Deutsche Bank Foundation Award, per esempio, i movimenti dei ballerini riproducono i suoni dell’assassinio del presidente polacco Gabriel Narutowicz, ucciso il 16 dicembre 1922 a soli cinque giorni dalla sua elezione. In alcuni casi l’artista è protagonista in prima persona di azioni che scardinano le certezze degli spettatori, come quando I live in Ikea, performance del 2004, ha vissuto per una settimana nella classica casa progettata all’interno del megastore Ikea di Cracovia, disorientando i clienti della catena svedese.

Anna Szwajgier (Cracovia, 1979) ha studiato teoria della musica presso l’Accademia di Musica di Cracovia. Collabora con la Wollny già da tempo e, tra le performance realizzate insieme, si ricordano, oltre alla già citata Ballad on the Zachęta Building, Concert for High Heels, 2004, Midsummer night, 2010.

 

 

 

  

 

 

 

 

 

 

 

Carrara: Zorka Wollnyultima modifica: 2010-09-30T19:07:07+02:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento