Firenze: QualEnergia?

 

 

La Toscana ospita domani a Firenze a Palazzo Medici Ricciardi  il 3° Forum “Qualenergia?”, organizzato da Legambiente, Editoriale La Nuova Ecologia e Kyoto Club, che prevede incontri con esperti di settore e docenti universitari. Un’occasione di confronto tra le istituzioni, il mondo della ricerca e le aziende sui temi della finanza verde, della sostenibilità e delle fonti rinnovabili.

«E’ la prima volta che la Toscana ospita questo importante appuntamento annuale – sottolinea il presidente di Legambiente Toscana Piero Baronti (Nella foto) – essere ospiti è quindi un importante riconoscimento ma anche una grande opportunità per mettere a fuoco le problematiche della nostra regione, che sul fronte dell’energia sono molte calde, a partire dall’ipotizzata rivisitazione del Pier, che nel complesso avevamo giudicato positivamente, ma che ancora non ha visto realizzarsi molti degli obiettivi che si era dato».

A questo proposito la seduta pomeridiana del forum vedrà la presenza dell’assessore regionale all’ambiente Anna Rita Bramerini. «Vogliamo fare con lei il punto sulle rinnovabili in Toscana – spiega Baronti – vogliamo capire le intenzioni della regione sul cosiddetto distretto energetico della costa e quindi sul secondo rigassificatore, confermando la nostra posizione: i rigassificatori possono essere utili in una fase di transizione verso le rinnovabili, quindi va bene un impianto in Toscana e questo rigassificatore anche se nessuno l’ha scelto ma semplicemente è arrivato per primo in fondo all’iter e all’avvio dei lavori, c’è già, è quello di Livorno. Infine ribadiamo il nostro convinto no alle inquinantissime e ormai obsolete centrali Enel a olio combustibile di Piombino e Livorno: vanno chiuse o riconvertite a metano prima possibile».

Il forum è ovviamente di carattere nazionale, e quindi al di là delle questioni toscane tra gli argomenti previsti: “Edilizia a bassissimi consumi di energia”, “La corsa delle rinnovabili”, “Green Economy: Un’opportunità da non perdere”.

Apriranno il convegno il presidente di Legambiente Vittorio Cogliati Dezza e il direttore scientifico di QualEnergia Gianni Silvestrini. Quest’ultimo ha spiegato il contesto del Forum: «Mentre diversi studi hanno approfondito la possibilità per l’Europa di soddisfare con le rinnovabili il 100% della domanda elettrica al 2050, alcuni Paesi sono passati alla definizione dei propri obiettivi. Così la Germania punta a coprire con l’energia verde l’80% del fabbisogno elettrico e la Danimarca il 100% entro metà secolo».

In questi scenari, nucleare e rinnovabili sono incompatibili. L’Italia, che negli ultimi anni ha preso la rincorsa nel solare e nell’eolico, non deve fare passi falsi e creare, quindi, le condizioni per offrire alla propria industria la possibilità di contare nello scenario mondiale delle rinnovabili.

Molto attesi anche i risultati della ricerca sulla Green Economy realizzata da Lorien Consulting che verrà presentata dall’amministratore delegato Antonio Valente. Durante i lavori si parlerà anche di buone pratiche: saranno illustrati alcuni esempi di successo da adottare per imboccare la strada della sostenibilità ambientale.

Chiuderà i lavori la relazione conclusiva di Ermete Realacci, presidente onorario di Legambiente e presidente della Fondazione Symbola.

greenreport

Firenze: QualEnergia?ultima modifica: 2010-10-06T18:58:24+02:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento