Santa Luce (PI): Ecomuseo dell’alabastro

 
Si terrà domani  sabato 4 dicembre a Pomaia, località del Comune di Santa Luce (Pi), la prima edizione della “Festa del cavaiolo”. Una festa, e non poteva essere altrimenti, che si svolge nel giorno di Santa Barbara patrona di  tutti i minatori. Il programma prevede diversi eventi ed iniziative che si svolgeranno dal pomeriggio fino alla tarda sera.
Alle ore 15 è prevista la visita guidata nella cava del Massetto a circa 3 chilometri dal centro del paese e poi all’Archivio d’Area di Santa Luce dove sono raccolti strumenti e testimonianze legate al lavoro nelle miniere e tappa dell’Ecomuseo dell’Alabastro.
Alle 17.30 nella chiesa di Santo Stefano a Pomaia ci sarà la Messa di Santa Barbara e alle 18.30 l’incontro tra le Amministrazioni Comunali di Santa Luce e Castellina Marittima con i vecchi “cavaioli” ancora viventi in piazza A. De Gasperi in una struttura coperta allestita per l’occasione.  Alle 19.30  la “Cena del cavaiolo” organizzata in collaborazione con il Circolo di Pomaia e infine alle 21 ballo in piazza.
Dalle ore 15 si parlerà di economia verde, energia rinnovabile e cooperazione e sarà presentata la nuova cooperativa  “Macchia Verde” che opera nel settore agricolo e forestale e nelle biomasse. Saranno presenti il sindaco di Santa Luce Federico Pennesi, l’assessore alle attività produttive Sergio Occhipinti,  l’assessore all’ambiente della Provincia di Pisa Walter Picchi,  il consigliere regionale Pier Paolo Tognocchi e il presidente della Confcooperative di Pisa Michela Latini
Informazioni: Comune di Santa Luce tel. 050. 684930.
Ufficio Stampa Fabrizio Lucarini cell. 3407612178, email: press.ilogo.it

Santa Luce (PI): Ecomuseo dell’alabastroultima modifica: 2010-12-03T15:41:53+01:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento