Grosseto: Gli Etruschi fra noi

Tiziano Carradori

Sta per prendere avvio “Terre degli Etruschi”, la più grande campagna interregionale mai realizzata per la promozione della conoscenza dei primi abitatori della Tuscia. Ne sono protagoniste la Toscana, regione capofila, il Lazio e l’Umbria. Si tratta di un progetto da 2,8 milioni di euro, al 90% finanziati dalla Presidenza del Consiglio dei ministri, che prevede soprattutto il coinvolgimento dei 92.000 alunni delle 383 scuole medie toscane, dei musei toscani che conservano reperti etruschi e degli operatori turistici che offrono ai visitatori pacchetti personalizzati a tema per gruppi, famiglie e singoli turisti.

Con l’Archeologico sono 18 i musei toscani coinvolti nel progetto. Al loro interno a partire dal 30 dicembre prossimo e fino al settembre 2011 sarà possibile interagire con un totem multimediale con la scritta “I nostri geni etruschi” su cui scorrerà un Dvd e, grazie ad una speciale applicazione informatica, si potrà navigare a volo d’uccello sul territorio dell’Etruria alla scoperta dei suoi abitanti ed entrare nelle loro città e nelle necropoli. Numerosi musei aggiungeranno al totem un allestimento dedicato al banchetto etrusco.

Nel complessosi tratta di una vera e propria esposizione diffusa, che avrà la sua porta d’accesso in Toscana, nel Museo archeologico e d’arte della Maremma di Grosseto.
«Abbiamo voluto dedicare – spiega l’assessore Scaletti – una particolare attenzione, oltre che ai singoli turisti, agli insegnanti e agli studenti delle medie che consideriamo come piccoli esploratori da guidare alla scoperta di questo popolo affascinante. A ciascuno di loro faremo avere un Dvd e un paio di occhialini personalizzati con i quali potranno vedere, secoli dopo, gli Etruschi in tre dimensioni. Agli operatori turistici abbiamo chiesto di predisporre offerte speciali per favorire la conoscenza degli Etruschi e delle loro terre. Sarà possibile farlo scegliendo tra proposte che coniugano cultura, riscoperta del territorio, città d’arte meno famose, enogastronomia e anche il relax e il benessere nelle nostre migliori strutture d’accoglienza».
Tutte le altre informazioni su www.terredeglietruschi.it  

 

Grosseto: Gli Etruschi fra noiultima modifica: 2010-12-10T15:22:10+01:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento