……..e ancora Carrara: Alessandro Malaspina

Il prossimo mercoledì 15 dicembre, dalle 11 alle 13, presso l’Aula Magna dell’I.I.S. “D.Zaccagna” di Carrara si terrà una Conferenza su “Alessandro Malaspina , navigatore, esploratore , grande lunigianese a duecento anni dalla morte”.

La Conferenza ,organizzata dall’Associazione Italiana Insegnanti di Geografia (AIIG) di La Spezia/Massa e Carrara e dall’I.I.S. “D.Zaccagna” nell’ambito del Progetto “Cittadini di un mondo globale”, vuole ricordare e celebrare un grande lunigianese misconosciuto in patria ed, al contrario, molto più famoso nel resto del mondo.

Ci risulta , e un po’ ci dispiace, che sia l’unica celebrazione nel bicentenario della sua morte svolta nella sua provincia di nascita . Malaspina nacque infatti a Mulazzo nel 1754 dal Marchese Carlo Morello .Dopo aver completato gli studi presso il prestigioso Collegio Clementino a Roma , entrò nella Marina Spagnola nel 1774. Fra il 1786 ed il 1788 compì un periplo del globo sulla fregata Astrea. Quindi il 30 luglio 1789 salpò con le corvette Descubierta e Atrevida per realizzare una grande spedizione scientifica sempre per conto del governo spagnolo. La spedizione toccò la regione del Rio de la Plata, la Patagonia, la costa americana sul Pacifico sino al 60° parallelo nord, le Filippine, la Nuova Zelanda, l’Australia e l’arcipelago del Vavao. Rientrato dal viaggio, il 21 settembre 1794, fu arrestato l’anno successivo con l’accusa, peraltro mai provata, di congiura. Fu liberato soltanto nel 1803, per intercessione di Napoleone. Esiliato dalla Spagna, rientrò in patria, dove si occupò dei problemi politici ed amministrativi della Lunigiana durante l’epoca napoleonica. Morì a Pontremoli nel 1810.

Per rimarcare l’importanza scientifica delle sue esplorazioni si ricorda che il più grande ghiacciaio pedemontano del mondo, che si trova in Alaska, prende il suo nome così come due montagne in Canada e in Alaska, un fiordo in Nuova Zelanda, l’Università dell’isola di Vancouver (in Canada), un prestigioso Premio scientifico in Spagna e tanto altro.

Ci sembrava quindi doveroso raccontare innanzitutto agli studenti dello Zaccagna chi fosse Malaspina ed attraverso la stampa anche ai nostri concittadini.

Alla Conferenza , che sarà aperta dal Presidente dell’AIIG Liguria, Prof. Giuseppe Garibaldi e dalla Presidente AIIG di Sp/Ms, Prof.ssa Annalia Franzoni, interverranno il Dott. Dario Manfredi, tra i massimi esperti mondiali di Malaspina nonché Direttore del Centro Studi Malaspiniani di Mulazzo, e la Prof.ssa Graziella Galliano dell’Università di Genova, esperta in esplorazioni. I lavori saranno coordinati dal Prof. Riccardo Canesi.

 quotidianoapuano

 

……..e ancora Carrara: Alessandro Malaspinaultima modifica: 2010-12-12T16:24:00+01:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento