Aulla (MS): Il sindaco vuole un comune unico per tutta la Lunigiana

 

Ebbene, qualcosa si muove. Il sindaco di Aulla (in Lunigiana) ha proposto di creare un unico Comune per tutto il territorio lunigianese (invece dei 13 attuali!!!). Certo, c’è arrivato pressato dal soldo e non (purtroppo) per una riflessione politica profonda e rispettosa dei Cittadini locali. Ecco cosa ne pensa Lunezia:

In tempo di vacche magre e di spèrperi dovuti a cattiva amministrazione, sono sempre di più i Comuni con l’acqua alla gola ( specie quelli più piccoli) che tuttavia, anziché battersi il petto con un “mea culpa”, gridano da sempre: “governo ladro!” e ciò indipendentemente dal colore politico dei vari governi succedutisi negli ultimi sessant’anni. Nel caso della nostra Lunigiana, amministrata da più di dieci lustri da una sedicente sinistra (sinistra a parole, ma conservatrice nei fatti), il governo diviene doppiamente ladro, dato che si tratta del governo Berlusconi. Ma queste sono grida che non ci interessano.

Siamo attenti, invece, alla proposta di Simoncini sindaco di Aulla, che troviamo assolutamente stimolante. Il fazzoletto di terra di Lunigiana è tempestato dall’assurdità di ben 13 Comuni, che i Cittadini devono sfamare. Noi, come Associazione culturale Regione LUNEZIA (http://www.lunezia.com/) pensiamo che la terra di Lunigiana, straordinaria per potenzialità economiche e culturali avrebbe abbondante sufficienza di 3 grandi Comuni: Pontremoli, Aulla e Fivizzano. Ma soprattutto pensiamo altro : in tempi di ristrettezze economiche diventa più che necessario porre mente e mano a un nuovo assetto istituzionale di tutto quel vasto territorio geografico che comincia dalla pianura padana e dall’Emilia (ci guardiamo bene dal dire Emilia Romagna, dato che non intendiamo supportare le ipocrisie del passato regime Savoja e del simmetrico recente dopoguerra) e finisce al mar Ligure da La Spezia alla costa Apuana fino alla Versilia, territori straordinario questi sia per possibilità economiche sia per storia e per cultura.

Noi pensiamo che è proprio nei tempi della fame che diventano utili invenzioni e diverse organizzazioni sociali e politiche. Invitiamo, perciò, anche il sindaco di Aulla – luogo che, nel giro di una ventina d’anni probabilmente assumerà le caratteristiche di una vera e propria Città della Lunigiana – ad allungare ed allargare il suo pensiero, facendosi promotore di propositi e volontà nuove, adatte a creare business economico e culturale utile ad incremetare le risorse per la popolazione Lunigianese tutta. Da parte nostra, chiederemo un incontro con lui e con gli altri sindaci della Lunigiana, affinché il territorio geografico contemplato mostri tutto il suo valore, la cultura e i costumi affini trovino il loro luogo, gli idiomi si ricongiungano, gli scambi commerciali e le propensioni economiche (già in atto, per altro) abbiano il loro riconoscimento.

quotidianoapuano

Aulla (MS): Il sindaco vuole un comune unico per tutta la Lunigianaultima modifica: 2010-12-20T18:11:49+01:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento