Empoli (FI): Il Museo della Collegiata

Dopo aver analizzato gli edifici religiosi del territorio, sarà interessante addentrarci nel luogo dove si custodiscono e si valorizzano preziose testimonianze dell’arte sacra toscana: il Museo della Collegiata di Sant’Andrea

Superato il piccolo ingresso corredato dagli stemmi del Comune di Empoli e di famiglie locali, possiamo ammirare le forme eleganti dei due Angeli reggicandelabro lignei, realizzati nel 1623 dall’intagliatore Felice Fiorentino per l’altare maggiore della Collegiata: asportati dalla collocazione originaria nel 1956, gli Angeli oggi adornano l’accesso alla sala più suggestiva del Museo, il Battistero.

Anticamente qui era situata la chiesa di San Giovanni Evangelista che, per iniziativa del canonico Antonio Giachini, fu trasformata in Battistero e annessa alla Collegiata attraverso un corridoio.

Fu lo stesso Giachini a commissionare l’imponente Fonte Battesimale che campeggia ancora oggi al centro dell’ambiente: l’opera, di notevole raffinatezza esecutiva ed evidenti tratti classicheggianti, è stata realizzata nel 1447 da Bernardo Rossellino (presente in quegli anni ad Empoli per realizzare l’Annunciazione in Santo Stefano degli Agostiniani). Il grande vaso marmoreo con puttini decorativi sulle anse, poggia su un’ampia pedana circolare a tarsie policrome, dove spicca lo stemma della famiglia committente.

Sulle pareti circostanti si susseguono affreschi staccati, come la Madonna col Bambino di Fra Paolino da Pistoia, la Madonna del latte di scuola fiorentina, le due Teste angeliche  scoperte nel 1943 sotto il pavimento della Collegiata ed i Santi (con relative sinopie), frammenti del ciclo con Storie della Vergine realizzato nella chiesa degli Agostiniani da Gherardo Starnina nel 1409.

Si trova invece nel luogo d’origine il Cristo in pietà, capolavoro realizzato da Masolino da Panicale nel 1424.

Presso il Museo della Collegiata si svolgono visite guidate e percorsi didattici, mirati ad offrire letture e strategie diversificate per avvicinare anche i più piccoli o i meno esperti alla conoscenza degli aspetti storici-artistici-religiosi del nostro territorio.

Per informazioni:
0571757729
cultura@comune.empoli.fi.it

gonews

Empoli (FI): Il Museo della Collegiataultima modifica: 2010-12-20T16:46:30+01:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento