Capannori (LU): Rifiuti zero (ma anche il grafene) a Torino per il 150° dell’unificazione

Vittorio Pellegrini (sinistra) e Marco Polini (destra).

Alessandro Lazzarini per loschermo

Gli studi sul grafene, effettuati al centro NEST-CNR dell’Istituto Nanoscienze di Pisa e Scuola Normale Superiore, sono stati selezionati per rappresentare le innovazioni che potranno cambiare la vita dell’uomo nei prossimi dieci anni durante le celebrazioni per i 150 anni dall’unità di’Italia che si svolgeranno a Torino nel 2011. Protagonisti di questi studi sono i ricercatori Marco Polini e Vittorio Pellegrini che hanno recentemente pubblicato sulle prestigiose riviste internazionali Science e Physical Review Letters i risultati delle loro ricerche.

Vittorio Pellegrini è conosciuto dai lettori de LoSchermo.it  come curatore della rubrica ScienzaViva in cui ha più volte pubblicato articoli divulgativi sul grafene, il sottile foglio di atomi di Carbonio che a portato al Nobel per la fisica 2010, spiegando ai lettori de LoSchermo.it le sue eccezionali proprietà.

Per LoSchermo.it questo riconoscimento che il Comitato Italia150, appositamente sorto per l’organizzazione e la gestione degli eventi che compongono il calendario delle celebrazioni, ha dato agli studi sul grafene, conferma quanto oggi sia importante parlare di Scienza in modo accessibile e quanto sia forte la percezione che dalla ricerca di oggi possano nascere le innovazioni di domani. Tutto questo rafforza la nostra scelta di aver dato vita assieme a Vittorio Pellegrini alla rubrica ScienzaViva, che grande successo riscuote tra i nostri lettori.    

I risultati di Polini e Pellegrini saranno esposti a Torino da marzo a novembre 2011 all’interno della mostra Stazione Futuro, che vuole raffigurare un viaggio tra quelle che saranno le innovazioni che cambieranno la vita dell’uomo nei prossimi dieci anni. La mostra avrà luogo all’interno delle OGR – Officine Grandi Riparazioni di Torino, uno dei poli culturali adibito ad ospitare le più importanti manifestazioni del 2011.

Anche il comune di Capannori con il suo progetto “Rifiuti Zero entro il 2020 è stato selezionato a partecipare all’esposizione “Stazione Futuro”. Al Comune di Capannori, a Vittorio Pellegrini e Marco Polini vanno le nostre congratulazioni.

Capannori (LU): Rifiuti zero (ma anche il grafene) a Torino per il 150° dell’unificazioneultima modifica: 2010-12-30T10:28:52+01:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento