Lucca: Nino Rota

Secondo speciale appuntamento al Lu.C.C.A. – Lucca Center of Contemporary Art dedicato al celebre compositore Nino Rota per il centenario della sua nascita. Venerdì 21 gennaio 2011 si chiuderà l’omaggio del museo all’autore di musiche che hanno fatto da colonna sonora a tanti capolavori del cinema italiano e internazionale.

 

Ancora una volta il piano terra del Lu.C.C.A. risuonerà delle musiche de Il Padrino, Romeo e Giulietta, Otto e Mezzo, Amarcord, La Dolce Vita, Assassinio sul Nilo, I Vitelloni, Il Gattopardo e di tanti altri film per far tuffare il pubblico nelle atmosfere magiche, sofisticate, dirompenti o a volte goliardiche create dalle sue partiture.

Per l’occasione il Lu.C.C.A. Café, dalle ore 19, darà il via all’happy hour (prezzo consumazione 8 euro) con gustosi aperitivi e finger food da gustarsi in compagnia  rigorosamente cullati da un sottofondo musicale d’eccezione. 

La sala video del museo (ingresso libero) proietterà invece le immagini tratte dai film più famosi per i quali Rota ha composto le musiche.

 

Durante la serata sarà anche possibile visitare gratuitamente la mostra “Omar Galliani. Le Pareti Di-segno. Racconti, passioni e i voyeurs del tempo” mentre per la mostra “Michel Comte. Not only Women” sarà applicato il biglietto ridotto a 5 euro con la possibilità, alle ore 22, di fare una visita guidata gratuita, su prenotazione (tel. 0583.571712), con uno dei curatori dell’esposizione.

 

omaggio a nino rota

21 gennaio 2011

Apertivo e buffet dalle ore 19, costo consumazione: 8 euro

Sala video: proiezione dei film più prestigiosi con le musiche di Nino Rota. Ingresso gratuito.

Ingresso gratuito alla mostra “Omar Galliani. Le Pareti Di-segno. Racconti, passioni e i voyeurs del tempo”

Ingresso ridotto (5 euro) alla mostra “Michel Comte. Not only Women” + visita guidata gratuita su prenotazione ore 22 

 

Per info:

Lu.C.C.A.

via della Fratta, 36 – Lucca

tel. 0583 571712 / fax 0583 950499

www.luccamuseum.com

info@luccamuseum.com

Lucca: Nino Rotaultima modifica: 2011-01-19T17:10:34+01:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento