Piombino (LI): Mercato al Cotone

C.P. per greenreport

Un nuovo mercato settimanale per la vendita di prodotti provenienti dal nostro territorio. L’iniziativa, promossa dagli assessorati all’Ambiente e alle attività produttive del comune di Piombino,  ha come obiettivi principali quelli di offrire al mondo agricolo locale la possibilità di realizzare una vendita diretta in proprio, e allo stesso tempo di garantire ai consumatori un’offerta di prodotti genuini e freschi che abbiano un legame diretto con il territorio di origine, secondo il principio della filiera corta. Accorciando la filiera, inoltre, c’è anche risparmio in termini di emissioni visto che i “prodotti” viaggiano molto meno e per tratti più brevi. Per la gestione di questo mercato e per l’assegnazione della relativa area, il Comune di Piombino ha indetto un bando pubblico, in pubblicazione da lunedì 31 gennaio e aperto fino al 2 marzo, scaricabile anche dal sito internet del Comune.

Il bando servirà proprio a selezionare il gestore concessionario del mercato che si svolgerà ogni sabato mattina, dalle 8,30 alle 13,  presso la nuova piazza del Cotone. «Il Cotone è un’area in cui recentemente si sta sviluppando una progettualità tesa alla sua riqualificazione urbanistica e sociale. Lo stesso Contratto di Quartiere, nella sua versione iniziale, vi prevedeva infatti la realizzazione di un mercato rionale», ha spiegato l’assessore all’Ambiente Marco Chiarei.

Secondo il Comune, si tratta quindi di una scelta «logistica perché nella piazza sono presenti i servizi che consentiranno l’allestimento del mercato, compreso il parcheggio, e il quartiere è comunque sprovvisto di altri esercizi commerciali che possano entrare in concorrenza con questo». «Inoltre ci auguriamo che possa attrarre un bacino ampio, non soltanto quello del quartiere, e per questo dovrà essere predisposta un’adeguata segnaletica. In ogni caso abbiamo messo in preventivo un periodo di prova, nel quale potremo verificare la funzionalità del mercato», ha dichiarato Chiarei.

Il mercato potrà essere composto al massimo di 15 banchi, con prodotti agricoli ma anche ittici. I criteri per la selezione delle aziende sono piuttosto restrittivi: sono ammesse infatti solo aziende la cui area di provenienza non sia superiore ai 70 km, distanza normalmente adottata in questi casi. Un altro requisito richiesto è la presenza di almeno un banco dedicato ai prodotti biologici.  Al bando possono partecipare le associazioni, riconosciute e non riconosciute, i consorzi e i raggruppamenti temporanei di associazioni e consorzi. Il soggetto che si aggiudicherà il bando dovrà definire il regolamento di mercato e garantire la presenza di un numero di banchi pari al 10% del totale, oltre a presentare un report di monitoraggio ogni sei mesi.

Piombino (LI): Mercato al Cotoneultima modifica: 2011-01-31T18:22:22+01:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento