Firenze: XIII Artour-O

Torna a Firenze per il settimo anno consecutivo  ARTOUR-O alla tredicesima edizione

 

la Collezione Peruzzi  espone  alcune delle  più importanti opere grafiche e multiple  di

Afro Burri Fontana  Anselmo Boetti  Kounellis  Merz  Paolini  Penone  Pistoletto  Zorio

Beecroft Cattelan.

 

ARTOUR-O  nasce a  Firenze con  una  formula  particolarmente innovativa  di  Museo

Temporaneo  di  Arte  Contemporanea,  con  il  modello  della  fiera  d’arte  allestita  in

camere  d’albergo, cui  partecipano  numerose  istituzioni  pubbliche  e  private,  artisti,

imprese ed  importanti  gallerie di ricerca. La  scelta  di Firenze  non  è  certo  casuale:

intende   infatti   sottolineare  la  continuità  tra   passato  e   presente   nella    creatività

artistica italiana. Gli allestimenti  sono ambientati ma  anche  contestualizzati  in piazze

e  luoghi  pubblici  e  privati  in  città  e  all’interno  delle  stanze  di   Villa  La Vedetta  a

Piazzale Michelangelo, che, così allestite, danno l’idea di un Museo vivo.

 

 

Il  messaggio  che  anima  ARTOUR-O,  e  che   viene  evidenziato   nei  4  giorni della

manifestazione, è  l’esistenza di un  importante  Museo  diffuso  sul   territorio  formato

da tantissime realtà a livello pubblico e privato.

 

ARTOUR-O  ha   voluto   sottolineare  l’importanza  del  mecenatismo  contemporaneo

creando  ARTOUR-O d’Argento, il  premio  che  viene assegnato  a  quei Committenti

pubblici  e privati motivati  dalla  medesima  passione  e dallo  scopo  di  arricchire  la

Comunità   attraverso   interventi  legati all’arte  e alla cultura. L’ ARTOUR-O d’Argento

è  stato   consegnato  negli  anni, tra  gli  altri, a  Silvana Coveri,  Lucrezia De Domizio

Durini,  Giuliano  Gori,  Giorgio  Marconi,   Maria  Paoletti  Masini  e  Gualtiero  Masini,

Giuseppe  Pericu,  Maria  e  Michelangelo Pistoletto Antonio  Presti,  Natalina e  Pier

Luigi  RemottiUmberto Vattani, Elio Menzione, Alessandra Grimaldi.

L’ ARTOUR-O d’Oro è stato consegnato solo  a  Giuseppe Panza di Biumo e Signora. 

 

Realizzato con la collaborazione

Ministero degli Affari Esteri

Comune di Firenze

Comune di Genova

APT Agenzia Per il Turismo, Firenze

Museo del Bigallo

Museo Luzzati

MLAC Museo Laboratorio di Arte Contemporanea

Museo Antonio Manzi

Facoltà di Architettura, Genova

Accademia di Brera

Politecnico di Milano

Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci, Prato

AIDDA, Associazione Imprenditrici e Donne Dirigenti d’Azienda

 

ARTOUR-O Firenze 2O11 – I protagonisti

Accademia di Brera | Milano

Art Caffè London | London

Artube | Genova

Atelier Alessio Blanco | Bergamo

Berengo Centre for Contemporary Art and Glass | Venezia

Collezione Peruzzi | Milano

Comune di Assisi – Arte Studio Ginestrelle | Assisi 

Duchaley | Shanghai

Ellequadro Documenti | Genova

ESE European School of Economics | Firenze

Etimodesign | Roma

European Artist e.V. | Velbert Deutschland

Florence Design Week | Firenze 

Fondazione Atchugarry | Uruguay

Fondazione Mudima | Milano

Istituto Britannico di Firenze 

MISA  | Castiglion del Lago PG – Sandonnino Fi – Genova – Milano – Arquà Polesine RO – Chiavari GE  

Museo Luzzati | Genova

Open Group | Firenze

Perusko – Sartori  | Reggio Emilia

Politecnico di Milano – Facoltà di Design | Milano

Simone Micheli – Architectural Hero | Firenze

Università di Genova – Facoltà di Architettura | Genova

 

Il Percorso d’Arte in Città

Accademia delle Arti del Disegno 

Biagiotti Progetto Arte

Casa Della Creatività

Erboristeria inglese de’ Tornabuoni

Fondazione Studio Marangoni

Galleria Alessandro Bagnai

Galleria Il Ponte

Istituto Britannico di Firenze

Le Arti Orafe Jewellery School & Academy

MNAF Museo Nazionale Alinari della Fotografia

Museo del Bigallo

Museo di Santa Maria Novella

Officina Profumo-Farmaceutica di Santa Maria Novella

Palazzo Antinori

Palazzo Budini Gattai

Palazzo Rosselli del Turco

Venerabile Arciconfraternita della Misericordia

Visitart

 

 

 

 

Firenze: XIII Artour-Oultima modifica: 2011-02-03T10:03:34+01:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento