Firenze: Quanto costa una bottiglia di Chianti?

Le aziende vitivinicole conoscono il costo di produzione di ogni singola etichetta prodotta? Il consumatore sa quale differenza di costo di produzione può esserci rispetto alle differenti tipologie e qualità del vino che acquista e a cosa essa sia dovuta?

Verterà su questi temi il seminario intitolato “La contabilità analitica per il controllo della gestione nel settore vitivinicolo” in programma a Firenze il prossimo venerdì 25 febbraio nell’Aula Magna della Facoltà di Agraria dell’ateneo fiorentino (Piazzale delle Cascine 18 – inizio dei lavori ore 10) organizzato dal Centro universitario di ricerca e formazione per lo sviluppo delle imprese del settore vitivinicolo italiano (UniCeSV) in collaborazione con il Consorzio interuniversitario Istituto nazionale di studi su agribusiness e sostenibilità (INAS).

In questa occasione verrà presentato un modello per il controllo della gestione delle imprese vitivinicole – realizzato attraverso la predisposizione di uno specifico software – grazie al quale è possibile monitorare i numeri più significativi di un’azienda, osservando l’intera catena del valore, al fine di determinare il costo unitario di ciascuna “etichetta” prodotta. In particolare saranno presentati i risultati di un lavoro di ricerca sul costo di produzione di una bottiglia di vino Chianti Classico. Una ricerca attuata nell’ambito regionale i cui risultati sono applicabili su scala nazionale.

Per ogni azienda del campione sono stati calcolati i costi di produzione riferiti all’etichetta più importante (in termini quantitativi) considerando tutti i fattori produttivi che concorrono alla creazione del prodotto finale. I risultati di questo studio danno infatti la possibilità di analizzare la struttura del costo di produzione della bottiglia sia in termini di fase di produzione (viticola, cantina, invecchiamento) sia in termini di tipologia di costo (manodopera, materie prime, ammortamento, marketing) in un settore che negli ultimi anni ha vissuto un trend con sempre minori margini di profitto e che necessita di strumenti sempre più specifici per una gestione efficiente.

Il seminario sarà aperto con una relazione introduttiva del direttore di Unicesv, Augusto Marinelli; seguiranno gli interventi dei docenti dell’Università di Firenze Silvio Menghini “Le attività dell’Unicesv”, Leonardo Casini “Sintesi dei risultati dell’indagine sui costi di produzione nel Chianti Classico” e Enrico Marone “La contabilità analitica nelle aziende vitivinicole”.

Firenze: Quanto costa una bottiglia di Chianti?ultima modifica: 2011-02-21T15:58:31+01:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento