Sant’Andrea di Còmpito (LU): XXII Mostra delle Antiche Camelie

Tutto pronto per il taglio del nastro della 22esima Mostra delle antiche Camelie della Lucchesia che aprirà i battenti sabato 12 marzo (inaugurazione ufficiale fissata alle ore 11.00) e si snoderà lungo i tre ultimi fine settimana di marzo. Un maggior coinvolgimento delle ville, la candidatura a far parte dei “Giardini di eccellenza” del mondo e la presentazione dei primi risultati di uno studio internazionale sulla salvaguardia del patrimonio delle cultivar sono le  novità di rilievo della manifestazione dedicata alle piante coltivate nel Compitese fin dal XVIII secolo, promossa dal Comune di Capannori e dal Centro Culturale del Compitese con la collaborazione di Provincia di Lucca, Fondazione Banca del Monte di Lucca, Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Apt, Camera di Commercio, Consorzio di Bonifica “Auser Bientina” e Società Italiana delle Camelie oltre ad altri soggetti.

Il programma completo dell’evento è stato presentato lunedì 7 marzo a Villa Torregrossa di S.Andrea di Compito nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno preso parte il sindaco Giorgio Del Ghingaro, l’assessore alla cultura, Leana Quilici, l’assessore alle attività produttive della Provincia, Alessandro Adami, il presidente dellaCamera di Commercio, Claudio Guerrieri, Elena Pardini del Centro Culturale del Compitese e Giorgio Tori del Consiglio d’Amministrazione della Fondazione Cassa di Risparmio di Luccainsieme ad latri rappresentanti degli di enti e soggetti coinvolti.

Dopo il successo della passata edizione, dunque, viene potenziata la collaborazione con le dimore storiche del territorio. Nuove ville sono entrate a far parte del circuito delle “Camelie in villa”. In questi luoghi, novità del 2011, sarà allestita la mostra del fiore reciso. I visitatori, inoltre, avranno la possibilità di ammirare degli esemplari di piante di camelia nella suggestiva cornice offerta dai parchi delle dimore storiche delle colline capannoresi.

Come ogni anno, i borghi di S. Andrea e Pieve di Compito saranno animati da spettacoli e musica itinerante, laboratori artistici e mostre varie con alcune iniziative dedicate ai 150 anni dell’Unità d’Italia. Non mancheranno nemmeno gli stand dei venditori del settore e di artigiani. Gli amanti del tè potranno assistere alla “Cerimonia  del tè” giapponese della Japan tea exporter’s association, così come quelli dei piatti tipici potranno prendere parte alle degustazioni dello Slow food, condotta Compitese e Orti lucchesi. 

“‘L’appuntamento con le Antiche Camelie è un appuntamento importante, non solo per i paesi che lo ospitano, – dichiara il sindaco, Giorgio Del Ghingaro – bensì per l’intero territorio comunale. Con il tempo l’evento ha saputo cambiare e aprirsi a nuove e stimolanti opportunità per attrarre amati del verde, appassionati di piante e fiori e i giardini delle storiche dimore che partecipano all’iniziativa. Il Camelieto di S.Andrea, inoltre è candidato ad entrare a far parte dei “Giardini di Eccellenza” il prestigioso marchio di qualità rilasciato dall’International Cammelia Society. Un riconoscimento importante per Capannori e la sua comunità”.

Questa edizione delle ‘Antiche Camelie della lucchesia’ si presenta più ricca di novità –  ha detto l’assessore alla cultura, Leana Quilici -. Quest’anno abbiamo puntato a un maggiore legame con tutto il territorio, rafforzando la collaborazione con le ville e integrando un percorso storico con il civico museo di Capannori, fermo restando che il ‘cuore’ della manifestazione sarà ancora nel Borgo delle Camelie. Qui i visitatori potranno ammirare dei punti di eccellenza, come il camellietum”

La Mostra delle Camelie – ha dichiarato l’assessore provinciale alle Politiche agricole, Alessandro Adami – valorizza tutto il territorio, attraverso un lavoro prezioso e mirato e rappresenta un importante esempio di collaborazione tra istituzioni e associazionismo: colgo l’occasione per ringraziare tutti coloro che organizzano questa bellissima manifestazione, a cominciare dal Centro culturale compitese. L’auspicio è che, attorno alla Mostra delle Camelie si raccolga un sempre più ampio numero di soggetti, al fine di sfruttare al meglio l’opportunità di promozione del territorio che, ogni anno, l’evento ci mette a disposizione”. 

Una delegazione internazionale, composta da esperti del settore provenienti, tra l’altro, dalla “International Cammelia Society” (Società internazionale della camelia) e dalla “Società Italiana della Camelie”, le due massime “istituzioni” del ramo, farà visita al Camellietum del Compitese, candidato per l’inclusione nei “Garden of excellence” (Giardini di eccellenza), marchio di qualità rilasciato dall’International Cammelia Society.

Durante la manifestazione, inoltre, si terrà una conferenza per la presentazione dello studio intitolato “Le antiche camelie del capannorese, analisi morfologiche e molecolari per la caratterizzazione e la salvaguardia del patrimonio genetico autoctono” realizzato dalla Scuola Superiore S. Anna di Pisa con la collaborazione del Comune, del Centro culturale del Compitese e dell’Arsia. Si tratta di una ricerca dal valore internazionale che richiamerà l’attenzione di molti studiosi. 

Il programma nel dettaglio:

Sabato 12 marzo ore 10-18 apertura mostre giardini e mercati, ore 11.00 inaugurazione ufficiale della manifestazione; ore 10-18 Villa Orsi, La stanza del tè giapponese. Domenica 13 marzo ore 10-18  Villa Orsi La stanza del tè giapponese; ore 15.30 centro culturale del Compitese ‘Canti popolari e risorgimentali’ con Gildo dei Fantardi, ore 16.00 Ville Torregrossa S.Andrea di Compito Conferenza “Camelie: segnali colorati”. Sabato 19 marzo: ore 15 Palazzo Ducale a Lucca ‘Giornata di studio “Le camelie in Italia e nel Capannorese’ a cura della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa. Domenica 20 marzo. ore11-16 percorso del gusto a cura della Condotta Slow Food Lucca Compitese e Orti Lucchesi; ore 16 Centro Culturale del Compitese ‘Viaggio poetico musicale nell’Unità d’Italia a cura dell’ associazione Musica Amica.  Venerdì 25 marzo  ore 15 Auditorium Fondazione Banca Del Monte di Lucca Convegno ‘Le trasformazioni del paesaggio e l’autorizzazione paesaggistica semplificata’ a cura dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Lucca. Sabato 26 marzo ore 10.18 Padiglione centro culturale Compitese, ‘Il tè: una camelia da bere’. Ore 10-18 Villa Orsi, L’angolo del tè, degustazione gratuita di tè cinesi,  giapponesi e indiani a cura di Aictea; ore 13 Antica Chiusa Borrini visita alla piantagione del tè, ore 15 Villa Orsi, iniziative legate al tè. Domenica 27 marzo ore 10-18 padiglione Centro culturale compitese Il tè una camelia da bere’, ore 10-19 Angolo del tè a Villa Orsi. Ore 13 Antica Chiusa Borrini, visita guidata  alla coltivazione del tè di Guido Cattolica a cura di Aictea; ore 12.30 Vila Orsi ‘Il tè di Compito’ degustazione gratuita del primo e unico tè prodotto in Italia; ore 14.45 dimostrazione di calligrafia cinese, ore 15.30 Recital di musica cinese e dimostrazione di arte cinese del tè, ore 16 Centro Culturale del Compitese concerto Omaggio a Giuseppe Verdi nel 150° anniversario dell’Unità d’Italia in collaborazione con la Corale Catalani di Lammari  con la direzione del maestro Antonio Cipriani. 

I tour: Per permettere ai visitatori che anche per l’edizione 2011 della mostra si  attendono  numerosi sono stati approntati due  Tour delle Ville a bordi di speciali navette. Un percorso blu Tour delle Ville del Nord.(percorrenza senza sosta circa 1 ora. Passaggio navette ogni 20 minuti) con partenza dal capolinea di Carraia e con fermate a: Civico Museo di Capannori, Villa Reale e Villa Grabau, villa Mansi e villa Mazzarosa, Villa Torrigiani, villa Lazzareschi. Percorso rosso Tour delle Ville del Sud (percorrenza senza sosta 1 ora; passaggio navette ogni 20 minuti). Partenza dal capolinea di Carraia, Villa Tani, Tenuta dello Scompiglio, Villa Nardi. Esiste anche un Percorso verde che parte da Carraia, raggiunge il Borgo delle Camelie e torna a Carraia. Le ville visitabili nel Borgo delle Camelie: Villa Torregrossa e Villa Borrini a S.Andrea di Compito, villa Giovannetti e villa Orsi a Pieve di Compito.

Il biglietto  d’ingresso alla mostra, che include il servizio navetta, l’accesso al Borgo delle Camelie al Tour delle Ville e al Museo Civico di Capannori è di 6 euro (ridotto 4.50 euro per over 65 e  soci società della Camelia, soci Touring Club, possessori biglietto di ingresso ville storiche Reale, Grabau, Mansi, Torrigiani, Tenuta dello Scompiglio). Gratuito per i ragazzi fino a 14 anni e per i disabili e loro accompagnatore. Chi è in possesso del biglietto d’ingresso alla mostra potrà usufruire di una riduzione sul biglietto di ingresso   alle ville: Reale, Grabau, Mansi, Torrigiani, Tenuta dello Scompiglio. Per informazioni  tel 0583 977188; www.comune.capannori.lu.it; www.capannori-terreditoscana.org

loschermo

Sant’Andrea di Còmpito (LU): XXII Mostra delle Antiche Camelieultima modifica: 2011-03-10T12:28:24+01:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento