Viareggio (LU): Cronista dell’anno

Julian Assange, fondatore del sito di informazione Wikileaks

Andrà a Wikileaks l’International Award Reporter of the Year assegnato dall’Unione Cronisti Italiani. Il sito di informazione “etica” che negli ultimi anni si è distinto per la pubblicazione di documenti coperti da segreto e dossier scomodi sarà premiato in occasione del XIX congresso nazionale dell’Uci, che si terrà dal 24 al 26 marzo al Palace Hotel di Viareggio.

La settima edizione versiliese del congresso, presentata stamani dalla coordinatrice della tre giorni, la giornalista Ilaria Bonuccelli, dal sindaco di Viareggio Luca Lunardini e dal Presidente della Provincia di Lucca Stefano Baccelli, vedrà  l’attribuzione di diversi premi a colleghi italiani ed esteri, tra cui il Premio Passetti.

Non ci sarà per ovvi motivi Julian Assange a ritirare il premio. Ma sarà Kristinn Hrafnsson, portavoce di Wikileaks, a farlo in sua vece, incontrando anche i giornalisti italiani per un faccia a faccia sulla libertà di informazione, la tutela delle fonti, la deontologia professionale venerdì 25 alle 16,30. Hrafsson ritirerà, come premio, una scultura dell’artista Franco Adami che ha firmato le scenografie di Fanciulla del West nel centenario dell’opera di Giacomo Puccini.

Ma quello internazionale, istituito da quando il Premio Passetti si tiene a Viareggio, è solo uno dei premi che saranno attribuiti. Ecco intanto il programma: giovedì 24 alle 10 con la riunione plenaria dell’UCI e con il convegno su “Libertà di stampa e interesse pubblico all’informazione: i confini di un diritto-dovere delle democrazie moderne”, in collaborazione con la Fondazione Banca del Monte di Lucca e la Provincia (assessorato alla pubblica istruzione): gli studenti delle scuole del territorio potranno affrontare la questione con esperti di importanza nazionale quali il presidente di Unci Guido Columba; Mauro Paissan, membro dell’Autorità garante per la Privacy; Giulio Vigevani, docente di diritto dell’informazione all’università di Milano-Bicocca. Un taglio particolare all’incontro verrà dato dall’intervento del carrista Alessandro Avanzini che esporrà i limiti e le potenzialità della satira politica, espressione massima del diritto di critica.

Venerdì 25 giornata di lavori per l’UCI, con la preziosa occasione delle 16,30 per incontrare il caso mediatico dell’anno.

Sabato 26 giornata di premiazioni, che terminerà con un recital di liriche pucciniane. Saranno assegnati i riconoscimenti ad Anna Buttazzoni, del Messaggero Veneto, e Marco Giovannelli, del Messaggero.it, come vincitori del ‘Premio Cronista 2011 – Piero Passetti’, in seguito alla decisione all’unanimità della Giuria riunita a Roma, che ha esaminato le oltre 70 candidature dei cronisti della carta stampata, dell’informazione radio-teletrasmessa e dei nuovi media giunte da tutta Italia.

“Buttazzoni – spiega una nota dell’Unione nazionale cronisti italiani – è stata premiata per i servizi sugli abusi nell’utilizzazione dell’auto blu di servizio da parte del Presidente del Consiglio regionale del Friuli Venezia, Giulia Edouard Ballaman. Dopo un tentativo di negare l’evidenza, documentata dagli articoli del Messaggero Veneto, Ballaman si è dovuto dimettere. Giovannelli ha raccontato la storia della signora Ginetta, 91 anni, sotto sfratto. Il giorno in cui la signora viene ricoverata in ospedale, l’ufficiale giudiziario si introduce nell’appartamento e cambia la serratura. I servizi del Messaggero.it inducono il comune a fornire alla signora un nuovo alloggio”.

Il Premio Vita da Cronista andrà a Mario Sarzanini, punto di riferimento per decenni di tutti i cronisti romani e italiani per la cronaca giudiziaria passata dalla capitale. Per l’Ansa, da palazzo di giustizia ha fornito a tutti informazioni fondamentali alla comprensione di scandali e processi che hanno riguardato personaggi noti e meno noti.

Il Premio Città di Viareggio viene assegnato quest’anno a due giornalisti. L’eccezione è stata stabilita da Unci e Comune di Viareggio per la rilevanza dell’impegno dei due giornalisti selezionati: Alberto Negri (Il Sole 24ore) e Fiorenza Sarzanini (Il Corriere della Sera). “Da sette anni il premio si svolge a Viareggio – sono le parole di Lunardini – e qui vorrei restasse sempre. Anche in questa occasione ricorderemo la strage del 29 giugno che ha duramente colpito la nostra città”.

Il Premio Provincia di Lucca, al terzo anno, viene attribuito a Mary Liguori, giovane giornalista de Il Mattino di Napoli, protagonista di uno dei più sconcertanti casi di cronaca dell’ultimo anno: la cronista precaria scopre, arrivando sul luogo di un agguato di camorra, che una delle vittime è il padre meccanico, trucidato mentre cambiava l’olio a un motorino, dai killer in cerca di un’altra persona da assassinare. Con grande coraggio Mary Liguori ha affrontato la tragedia da cronista e da figlia, offrendo un esempio di deontologia e professionalità. “Il premio – afferma Baccelli – va alla professionalità e al coraggio di una giovane donna che ha dimostrato come si possa lottare per la giustizia, contro l’omertà. Una donna che sta portando avanti un’esperienza che voglio definire di ‘resistenza civile’ ed è un esempio per tutti noi”.

I sostenitori del Premio: “Vista l’importanza dell’evento, sono sempre più numerosi i sostenitori del Premio Cronista Piero Passetti – spiega Ilaria Bonuccelli -. A livello istituzionale, questa edizione non sarebbe stata possibile senza il contributo e l’appoggio della Provincia di Lucca e del Comune di Viareggio, che ribadisce l’intenzione di far rimanere l’evento in città, in modo stabile. Rilevante anche il contributo della Camera di commercio che riconosce alla manifestazione un’importanza unica nel suo genere per l’economia del territorio, non solo per il ritorno di immagine ma anche per tutti gli imprenditori e i settori produttivi che l’evento coinvolge.

Fondamentale, inoltre, la collaborazione con la Fondazione festival Pucciniano di Torre del Lago senza la quale non esisterebbe il premio internazionale. Da non tralasciare il sostegno di mercato dei fiori della Versilia, Consorzio di promozione turistica di Lido di Camaiore, gli alberghi che ospitano i giornalisti – il Palace hotel e l’Astor – e Lions club. Un sostegno particolare arriva anche dalle eccellenze private del territorio, in particolare la Fondazione Banca del Monte di Lucca. Da anni impegnata nel campo del sociale, della comunicazione, della promozione del territorio, la fondazione da alcuni anni è partner de Premio cronista perché lo considera non solo un evento capace di attirare l’attenzione dei media sul territorio, ma anche un momento di riflessione sui temi importanti dei diritti e doveri dei cittadini.

Sempre più stretto anche il legame con Agos Ducato, la più importante società di credito al consumo in Italia, partita da Lucca, partner dell’evento insieme alla Cassa di risparmio di Lucca Pisa Livorno. Infine tre ringraziamenti sentiti per il sostegno e la collaborazione offerti a livello di amicizia da personaggi importanti per il territorio: il pittore Riccardo Benvenuti, al quale Unci deve anche quest’anno le splendide litografie ispirate a Garibaldi, che verranno donate ai premiati dell’edizione 2011 in concomitanza con il 150° anniversario dell’Unità d’Italia; Mario Andreini, produttore di miele di fama nazionale, oggi impegnato a livello regionale a rilanciare il prodotto (e tutti i suoi derivati) come eccellenza del territorio; Rolando Bellandi, assessore della Comunità montana, oltre che produttore di presidi slow food capace di esportare e far conoscere nel mondo le bellezze della Lucchesia e della Garfagnana in particolare, attraverso i suoi spettacolari prodotti”.

loschermo

Viareggio (LU): Cronista dell’annoultima modifica: 2011-03-21T10:13:19+01:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento