Firenze: Antonio Vinciguerra

Palazzo Medici Riccardi si fa ancora promotore di grandi mostre ad ingresso libero per cittadini e turisti. Sarà inaugurata domani pomeriggio, venerdì 25 marzo, alle 17.00, la mostra delle opere di Antonio Vinciguerra intitolata «Tra silenzio e assenza» e visibile fino al 25 aprile 2011 nella Galleria dei Medici in via Cavour 5 a Firenze.
Esposte alcune tra le opere più significative del percorso dell’artista, nato a Livorno nel 1937, a cominciare dal dipinto ‘Contenitori e uova’ del 1978 che segna, dopo un periodo di matrice fortemente fauvista, una svolta in direzione neometafisica e concettuale. A seguire ‘I sacchi di plastica’ e ‘I pacchi’ degli anni ’80 – dove gli oggetti dimessi del vivere quotidiano diventano protagonisti di una pittura sempre più analitica – fino all’indagine sulla materia del ciclo delle ‘Tele bianche’ degli anni ’90 e all’uso di materiali poveri, come vecchie tavole di legno o lamiere arrugginite, degli anni più recenti quando silenzio e assenza divengono sempre più rivelazione di una dimensione dello spirito. Presenti anche diverse sculture e numerosi disegni.
L’esposizione ha il patrocinio di: Regione Toscana, Provincia di Firenze, Provincia di Livorno, Comune di Livorno, Interporto Toscano, Il Tirreno e Fondazione Gio Batta Lepori.

Info
Antonio Vinciguerra, Tra silenzio e assenza
Palazzo Medici Riccardi, Galleria dei Medici, via Cavour 5, Firenze
Catalogo: Bandecchi e Vivaldi editore. Presentazione di Alice Barontini
orario: 10/13 e 15/19 – chiuso il mercoledì
INGRESSO LIBERO

Firenze: Antonio Vinciguerraultima modifica: 2011-03-24T14:55:41+01:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Firenze: Antonio Vinciguerra

  1. Come sempre, il maestro Vinciguerra riesce a stupirci !!Con questa mostra, nonostante la sua veneranda età, ci conferma che ha ancora tanto da darci e da dirci. Ovviamente come nel caso di cristi698 non sempre riesce a farsi leggere e sopratutto al primo impatto,se non si conosce Picasso non si si arriva ad apprezzare il “guernica”
    Congratulazioni ed “alla prossima mostra”

  2. Come sempre, il maestro Vinciguerra riesce a stupirci !!Con questa mostra, nonostante la sua veneranda età, ci conferma che ha ancora tanto da darci e da dirci. Ovviamente come nel caso di cristi698 non sempre riesce a farsi leggere e sopratutto al primo impatto,se non si conosce Picasso non si si arriva ad apprezzare il “guernica”
    Congratulazioni ed “alla prossima mostra”

Lascia un commento