Sant’Andrea di Còmpito (LU): Camellietum Compitese

Passi in avanti per l’inserimento del “Camellietum Compitese” nei “Giardini di eccellenza”. La delegazione internazionale di esperti, che sabato scorso ha effettuato una visita all’area, ha riscontrato il rispetto dei criteri principali per l’assegnazione del marchio di qualità. Nei prossimi giorni saranno sistemati alcuni dettagli poi, entro la fine di aprile, sarà effettuato il sopralluogo che precluderà all’assegnazione del riconoscimento. Si tratterebbe di un ulteriore prestigio per il Borgo delle Camelie, visto che i ‘Giardini di eccellenza’ nel mondo sono 17, di cui uno in Italia sul Lago Maggiore e 5 nel resto dell’Europa: Regno Unito, Germania e Svizzera.

Ormai è quasi fatta, siamo molto ottimisti – afferma l’assessore alla cultura, Leana Quilici -. L’inclusione in questo circuito sarà il giusto riconoscimento al prezioso lavoro dei volontari che da anni curano questo luogo e che danno un forte contributo alla realizzazione della manifestazione. Sarà anche un ulteriore veicolo promozionale per il territorio e per la mostra, che anche quest’anno è stata in grado di attirare molti visitatori e che si appresta a vivere l’ultimo fine settimana più che mai ricco di appuntamenti”.

La delegazione internazionale, composta dal presidente dell’International Camellia Society, Patricia Short, dal presidente della Società Italiana della Camelia, Andrea Corneo, da GianMario Motta, vice presidente della Società Italiana della Camelie e da Mirella Motta, responsabile per l’Italia dell’International Camellia Society, ha espresso parole di elogio per il camelieto, l’unico luogo del genere esistente in Italia. Accanto al team internazionale c’era anche il comitato scientifico locale che annovera, fra gli altri, Guido Cattolica e Angelo Lippi.

Il camellietum sorge in un’area di circa mille metri quadrati ed ospita tutte le varietà di cultivar presenti nell’Ottocento in Toscana. Le camelie sono esposte nei terrazzamenti secondo un criterio scientifico, in modo che il luogo abbia anche una valenza didattica: si parte dalla prima camelia arrivata in Italia, la “Camelia japonica L.”, per proseguire in ordine cronologico con le prime cultivar a fiore semidoppio e doppio, per poi finire con gli ibridi interspecifici che cominciarono ad essere prodotti verso la fine dell’800. Alcune cultivar del camellietum rappresentano le uniche specie che oggi si trovano in Italia.

La 22° edizione della mostra “Antiche camelie della lucchesia” si prepara ad affrontare l’ultimo fine settimana con molti appuntamentiVenerdì alle ore 15 nell’auditorium della Fondazione Banca del Monte di Lucca si svolgerà il convegno “Le trasformazioni del paesaggio e l’autorizzazione paesaggistica semplificata” a cura dell’Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Lucca. Il Borgo delle Camelie sarà visitabile sabato e domenica dalle ore 10 alle ore 18.

Sabato dalle ore 10 alle ore 18 nel padiglione del Centro culturale compitese sarà aperto il punto d’informazione “Il tè una camelia da bere” a cura dell’associazione italiana cultura del tè. Sempre dalle ore 10 alle ore 18 a Villa Orsi si svolgerà l’iniziativa “L’angolo del tè”, una degustazione gratuita di tè cinesi, giapponesi e indiani a cura di Aictea. Alle ore 13 all’Antica chiusa Borrini si terrà una visita guidata alla coltivazione di tè di Guido Cattolica, a cura di Aictea. Alle ore 15 a villa Orsi si svolgerà l’iniziativa “Il tè di Compito”, una degustazione gratuita del primo e unico tè prodotto in Italia. Sempre a villa Orsi alle ore 16 è in programma l’evento “Due chiacchiere attorno a una tazza di tè” a cura di Livio Zanini.

Domenica dalle ore 10 alle ore 18 nel padiglione del Centro culturale compitese sarà aperto il punto d’informazione “Il tè una camelia da bere” a cura dell’associazione italiana cultura del tè. Sempre dalle ore 10 alle ore 18 a Villa Orsi si svolgerà l’iniziativa “L’angolo del tè”, una degustazione gratuita di tè cinesi, giapponesi e indiani a cura di Aictea. Alle ore 12.30 a villa Orsi si svolgerà l’iniziativa “Il tè di Compito”, una degustazione gratuita del primo e unico tè prodotto in Italia. Alle ore 13 all’Antica chiusa Borrini si terrà una visita guidata alla coltivazione di tè di Guido Cattolica, a cura di Aictea. Alle ore 14.45 si terrà una dimostrazione di calligrafia cinese a cura di Guo Yuanping. Alle ore 15.30 è in programma il recital di musica cinese (guzheng) a cura di Tian Zhuqing. Alle ore 16 si svolgeranno due appuntamenti: la dimostrazione di arte cinese del tè a cura di Wang Jue e, al Centro culturale compitese, il concerto “Omaggio a Giuseppe Verdi nel 150° anniversario dell’Unità d’Italia” diretto dal maestro Antonio Cipriani, promosso dalla civica scuola di musica di Capannori e dalla Corale Alfredo Catalani di Lammari.

Nel fine settimana saranno, inoltre, visitabili le dimore storiche grazie a due percorsi del “Tour delle ville”. Per facilitare l’accesso alla manifestazione sarà allestito un servizio navetta dal parcheggio nella zona industriale di Carraia, dove sarà presente anche una biglietteria. I mezzi di trasporto avranno una frequenza di 20 minuti dalle ore 10 alle ore 18. Il costo del biglietto di accesso al Borgo delle camelie è di 6 euro per l’intero e di 4,50 euro per il ridotto. I bambini sotto i 14 anni, i diversamente abili e il loro accompagnatore non pagano niente. Il biglietto include anche il servizio navetta, l’accesso al Civico museo di Capannori e al tour delle ville, ad eccezione delle Ville Reale, Grabau, Mansi, Torrigiani e Tenuta dello Scompiglio, per le quali è comunque previsto un ingresso ridotto. Le biglietterie sono due: zona industriale di Carraia e Borgo delle Camelie. Sono aperte dalle ore 9,30 alle ore 16.

La mostra “Antiche Camelie della Lucchesia” è promossa dal Comune di Capannori e dal Centro Culturale del Compitese con la collaborazione di Provincia di Lucca, Fondazione Banca del Monte di Lucca, Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Apt, Camera di Commercio, Consorzio di Bonifica “Auser Bientina” e Società Italiana delle Camelie oltre ad altri soggetti.

Per ulteriori informazioni: www.comune.capannori.lu.itwww.camelielucchesia.itinfo@camelielucchesia.it, 0583/977188. 

loschermo 

Sant’Andrea di Còmpito (LU): Camellietum Compiteseultima modifica: 2011-03-24T11:41:22+01:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento