Fiesole (FI): Gli Etruschi da Fiesole a Sovana

Gli Etruschi e il loro rapporto con il mondo ultraterreno e con le pratiche ad esso connesse. È questo il tema della mostra “Gli Etruschi e il Sacro. Da Fiesole a Sovana” ospitata dal Museo Civico Archeologico di Fiesole (via Portigiani, 1) dal 10 aprile al 5 giugno (inaugurazione domenica 10 aprile ore 11.30. Orario: tutti i giorni dalle 10 alle 19). 

Queste statuette furono deposte nella camera mortuaria in un secondo momento, circa tre secoli dopo che la tomba era stata costruita, e il fatto che le due figure abbiano le mani legate dietro la schiena, le collega verosimilmente ad una maledizione alla quale i due personaggi furono legati.

Esse rappresentano un esempio significativo di pratica magica. I due personaggi, infatti, qui inequivocabilmente specificati nella loro individualità dal nome personale e da quello di famiglia, sono dedicati agli dèi sotterranei, agli dèi dei morti, a cui è sacro anche il metallo con il quale sono state realizzate, il piombo.

L’esposizione, curata da Marco De Marco, Conservatore dei Musei di Fiesole, e da Lara Arcangeli Responsabile del servizio cultura e turismo del Comune di Sorano e Responsabile scientifico del Patrimonio culturale del Comune, è organizzata dal Comune di Fiesole e dal Comune di Sorano in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana.

molti fra i reperti recuperati nell’occasione entrarono a far parte delle collezioni del Museo Etrusco di Firenze, mentre un piccolo nucleo fu invece donato al Museo fiesolano.edonati nel 1878 dall’Accademia Colombaria di Firenze al museo fiesolano nell’anno della sua costituzione. L’Accademia scavò, infatti, tra il 1859 e il 1861, alcune  La mostra vuole anche rimarcare la 

. La mostra si trasferirà poi a Sovana dal 9 luglio al 15 settembre 2011. 

Fiesole (FI): Gli Etruschi da Fiesole a Sovanaultima modifica: 2011-04-05T18:06:48+02:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento