Pieve Fosciana (LU): Il lago di Pontecosi

 

 Enel green power (Egp) ha dato ascolto alla provincia di Lucca e alle amministrazioni locali: ha accettato di inserire nel proprio calendario di lavori di manutenzione sui bacini che gestisce, gli interventi sul lago di Pontecosi.  Entro la fine del 2011 quindi inizieranno le operazioni di svaso del bacino artificiale che si trova a cavallo dei territori dei comuni di Pieve Fosciana e Castelnuovo Garfagnana, per favorire la ripulitura dai fanghi programmata nel 2012.  Dopo aver effettuato gli studi e le analisi necessarie, nei giorni scorsi Egp ha presentato il Progetto di gestione del’invaso (formato per uno sbarramento sul fiume Serchio), con indicazione di modalità e tempistiche dei lavori.

«Entro la fine del 2012, il lago sarà svuotato in modo da riposizionare parte dei sedimenti che nel corso del tempo si sono depositati sul fondale- hanno informato dalla provincia. L’intervento, da una parte, garantirà la messa in sicurezza idraulica del bacino e dall’altra darà un contributo alla tutela dell’ambiente ed al miglioramento paesaggistico».  Il dipartimento della Difesa del Suolo della provincia, attiverà entro il mese di maggio una conferenza dei servizi che raccoglie Autorità di bacino, comuni di Pieve Fosciana e Castelnuovo Garfagnana, il servizio Ambiente della provincia, Ufficio Tecnico per le Dighe, in modo da coordinare l’operazione che sarà abbastanza lunga e delicata. Infatti è bene definire cosa significa riposizionare i fanghi e favorire l’asportazione meccanica di sedimenti (evitando fluitazioni a valle) che crea minor impatto sul corso d’acqua. Contemporaneamente è necessario caratterizzare, classificare e destinare i materiali (fanghi e sabbie) che si trovano sul fondo lago e in base appunto alle caratteristiche chimico-fisiche inviarli magari a riutilizzo. È opportuno poi considerare le conseguenze del mancato apporto di sedimenti nella dinamica fluviale a valle. 

greenreport

Pieve Fosciana (LU): Il lago di Pontecosiultima modifica: 2011-04-19T18:39:00+02:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento