Portoferraio (LI): La storia

MAREMMA TOSCANA – ITALY 
ISOLA D’ELBA
Ricchissima di giacimenti di ferro, l’isola d’Elba rese possibile il sorgere della civiltà Etrusca e poi il successo militare di Roma, i cui soldati usavano come arma il giavellotto con punta di ferro a perdere, arma possibile solo con una grande disponibilità di metallo. Sull’isola vi sono i resti di una villa romana.
Nel periodo medioevale nell’isola furono edificate torri di avvistamento e la fortezza del Volterraio, situata su un’altura inaccessibile per trovare rifugio dalle scorrerie dei pirati.
L’imperatore Napoleone Bonaparte fu esiliato all’Elba nel 1814 e vi rimase 10 mesi. A testimonianza della sua permanenza restano alcune ville ove soggiornò: Villa dei Mulini in posizione dominante su Portoferraio e Villa San Martino, residenza estiva del còrso, nella campagna della piccola capitale elbana.
Più recentemente, l’isola è diventata famosa (anche all’estero) per il suo vino, in particolare l’Aleatico, dolce vino liquoroso da dessert che spesso accompagna il dolce tipico, la schiaccia briaca.

Portoferraio (LI): La storiaultima modifica: 2011-04-26T10:26:26+02:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento