Altopascio (LU): Riscrivere la storia

Una sala dei Granai strapiena ha ospitato la presentazione del volume “Altopascio, una storia millenaria“, nuova pubblicazione storica che rappresenta un punto di svolta nello studio del significativo passato di questo paese ricco di cultura e tradizioni.

L’importante appuntamento culturale si è aperto con l’introduzione del sindaco Maurizio Marchetti e il saluto del presidente della fondazione CRL Arturo Lattanzi. La presentazione è entrata nel vivo con il coordinatore editoriale dell’opera Giorgio Tori e gli interventi degli autori Amleto Spicciani, Giuseppe dal Canto, Sergio Nelli, con le conclusioni dell’assessore alla cultura Nicola Fantozzi. A sorpresa la presenza del responsabile di zona della Soprintendenza  ai Beni Archeologici della Toscana Giulio Ciampoltrini, che ha preso la parola per dichiarare l’apprezzamento per l’iniziativa.

“Questo nuovo straordinario volume su Altopascio ripercorre i nove secoli di storia di un centro il cui nome, nel medioevo, ebbe risonanza europea e dimensione “universale”– annuncia il sindaco di Altopascio Maurizio Marchetti. La metodologia rigorosa della ricerca, supportata da fonti in buona parte inedite, si accompagna ad un’esposizione chiara, arricchita da note bibliografiche, fotografie e grafica piacevole. Il volume, nato dal lavoro di più studiosi  impegnati da anni nel settore, segue i quasi mille anni in cui si è svolta la vita di Altopascio, dapprima ospedale per poveri e pellegrini, poi anche castello, fattoria granducale, comunità, paese, mercato, fino ad essere comune d’Italia. E vari sono gli aspetti esaminati: dall’etimologia del nome  a quelli amministrativi o giuridico istituzionali, dall’urbanistica, alla vita quotidiana della comunità,   descritta con fedeltà di una cronaca e la vivacità di un racconto”.

loschermo

Altopascio (LU): Riscrivere la storiaultima modifica: 2011-05-01T15:21:08+02:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento