Prato: Musei e memoria

In questo anno di festeggiamenti per il 150° anniversario dell’Unità Italiana, le case delle memoria, ossia le dimore in cui sono nati, sono vissuti, o hanno trascorso parti interessanti della loro esistenza i più importanti personaggi della Nazione, si aprono al grande pubblico con un calendario comune di iniziative raccolte sotto il titolo: Musei e memoria: I grandi per i 150 anni dell’Unità italiana – eventi del 13, 14, 15 maggio.

Grazie alla concreta collaborazione della Regione Toscana , questo evento è inserito nel programma di aperture e di visite di Amico Museo 2011, già ampiamente sperimentato da oltre un decennio. Si tratta di un’occasione felice per promuovere le istituzioni che fanno parte dell’Associazione Case della Memoria e, insieme ad esse, tutte le case-museo dei grandi personaggi del passato, assai interessanti e numericamente presenti sul territorio toscano, che partecipano a questo calendario coordinato di iniziative promozionali. Propizio per questo evento anche il titolo di quest’anno della Giornata Internazionale dei Musei promossa da ICOM (International Council of Museums): “I musei e la memoria”, un tema elettivo per l’Associazione Case della Memoria e per le nostre case dei grandi personaggi. Inoltre, numerose iniziative si svolgeranno in orario serale sabato 14 maggio in cui ricorre anche la Nuit des Musées che è promossa dal Ministero della Cultura di Francia, ma che è ormai divenuta una manifestazione a livello europeo.

Le case-museo, come sono appunto le case della memoria, sono una forma di museo molto apprezzata a livello internazionale e costituiscono un modo per venire in contatto di quegli aspetti della quotidianità, del vissuto dei grandi personaggi che, insieme anche al territorio di riferimento, hanno avuto grande influenza sulla loro opera artistica, siano essi pittori, scultori, poeti, scrittori oppure i grandi protagonisti della storia, tutti personaggi che possiamo considerare, siano essi vissuti in tempi recenti o più remoti, come i nostri “testimonial” dell’unità, coloro che sono parte integrante della cultura nazionale, ancora più importanti in una nazione, come la nostra, in cui è nata prima la cultura dell’unità politica proclamata nel 1861. Infatti che cosa ci rende più felici, e forse più orgogliosi, di essere Italiani, se non il fatto di essere in qualche modo “eredi” di Dante, di Giotto, di Giovanni Boccaccio, di Leonardo da Vinci, di Niccolò Machiavelli o di Giosuè Carducci ?

Perciò valorizzare i nostri personaggi, i “Grandi” e i “Forti”ossia “l’itale glorie” di foscoliana memoria, e le loro abitazioni, il loro vissuto quotidiano, significa dare un significativo contributo alle manifestazioni del 150° anniversario dell’Unità Italiana. Il calendario di eventi, che quest’anno per la prima volta si presenta al pubblico, costituisce quindi un invito cordiale che ci viene direttamente dagli antichi abitanti delle nostre case; è come se dicessero a ciascuno di noi: “Venite a visitare la mia casa, scoprite o riscoprite il mio vissuto, gli accadimenti piccoli e grandi della mia vita di cui questi luoghi sono testimoni, il loro benefico influsso sulla mia opera artistica”.

Accettiamo con gratitudine pertanto questo invito!

Il calendario completo delle iniziative delle case della memoria è consultabile on-line sul sito dell’Associazione Case della Memoria www.casedellamemoria.it nella sezione eventi e sul sito http://www.regione.toscana.it/amicomuseo della Regione Toscana.

 

 

Prato: Musei e memoriaultima modifica: 2011-05-04T15:18:21+02:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento