Pisa: Giuseppe Giacobazzi

Per il cartellone Appuntamenti, frutto della collaborazione fra la NonSolo Spettacolo e il Teatro di Pisa, sabato sera (14 maggio ore 21) arriva al Verdi uno dei cabarettisti più amati fra i protagonisti della fortunata trasmissione Zelig: Giuseppe Giacobazzi, in tournèe con il suo nuovo one-man show Una vita da PaVura”, uno spettacolo dove emerge piena la maturità artistica del bravo autore-attore romagnolo approdato al successo popolare appunto con Zelig, dopo vent’anni di palcoscenici teatrali intervallate da trasmissioni radiofoniche e televisive.

Con “Una vita da PaVura” Giacobazzi mira al centro degli stereotipi dell’uomo e dei suoi tentativi maldestri di stare al passo con i tempi. La società italiana con i suoi eccessi e le sue miserie, dai reality show alla politica, dalla pubblicità ai telegiornali, ma anche e soprattutto i rapporti uomo-donna, e i differenti linguaggi interiori, dall’infanzia fino alla vita di coppia: tutto passa attraverso la lente della comicità di Giacobazzi, una comicità tipicamente romagnola, travolgente, ironica, sagace, a tratti anche amara ma sempre ricca di umanità e di una bella dose di saggezza popolare.
Pochissimi i biglietti rimasti disponibili, in vendita al botteghino del Teatro Verdi.

Fuori programma, e di tutt’altro tenore, lo spettacolo che lunedì 23 maggio chiuderà il cartellone Appuntamenti all’insegna del teatro di impegno civile. “L’Orda. Storie, canti e immagini di emigranti”, tratto dal libro di Gian Antonio Stella “L’Orda. Quando gli albanesi eravamo noi” edito da Rizzoli. Protagonisti dello spettacolo lo stesso Gian Antonio Stella – il noto giornalista e scrittore, penna di punta del Corriere della Sera, di cui è editorialista e inviato di politica, economia e costume, nonché autore di saggi che indagano e denunciano le storture della società italiana – e Gualtiero Bertelli, storico cantautore veneziano (una canzone per tutte, l’intramontabile “Nina”), fra i massimi protagonisti della ricerca sul canto popolare, fondatore del Nuovo Canzoniere Veneto, una lunga esperienza nel Nuovo Canzoniere Italiano, ed oggi concertista molto attivo sia da solo che con diverse  formazioni musicali. Con Gian Antonio Stella e Gualtiero Bertelli, la Compagnia delle Acque che, nata nel 2002 su iniziativa di cantanti e musicisti di diversa formazione, fra cui lo stesso Bertelli, porta avanti una ricerca aperta e a largo raggio sul mondo della canzone popolare e d’autore di diverse epoche e provenienze.
“L’Orda” è uno spettacolo di notevole intensità e insieme di stringente attualità e impegno. Rovescia infatti le logiche xenofobe dei nostri giorni, e ci invita a riflettere, ripercorrendo i cent’anni di emigrazione italiana, e di xenofobia anti-italiana, dal 1876 al 1976. Racconti e documenti d’epoca si alternano a canti provenienti dal patrimonio popolare italiano, da oltre oceano e infine composti appositamente per questa occasione. Il tutto arricchito dall’ininterrotta proiezione di straordinarie immagini originali, frutto di una approfondita ricerca in diversi archivi, anche familiari. Da non perdere.
Biglietti già in prevendita al Botteghino del Teatro Verdi con prezzi che variano dai 25 ai 13,50 e e nei circuiti greenticket e boxoffice. Per informazioni: infoline Non Solo Spettacolo 392 4308616 e Teatro di Pisa 050 94111
Pisa: Giuseppe Giacobazziultima modifica: 2011-05-11T15:27:53+02:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento