Portoferraio (LI): Carla D’Arcangelo

 

 

Dal 9 maggio il Coordinatore territoriale per l’ambiente del Corpo forestale dello Stato (Cta-Cfs) è la dottoressa Carla D’Arcangelo che sostituisce il precedente coordinatore Chiavacci. A comunicarlo è l’Ispettorato generale del Cfs.  Il vice questore aggiunto forestale dovrà coordinare la sorveglianza di uno dei parchi più frammentati e difficili d’Italia, esteso su sette isole principali e molti scogli e isolotti e interessato da Zone di protezione speciali dell’Ue a terra e a mare, interamente compreso in un’Important bird area e circondato dal Santuario internazionale dei mammiferi marini Pelagos.

Un Parco nazionale dove nel passato non sono mancate le tensioni e dove oggi non mancano certo i problemi che riguardano direttamente le attività del Cta-Cfs, a cominciare dalla gestione di specie introdotte problematiche come il cinghiale e il muflone e dalla difesa delle isole minori dal bracconaggio e dai tentativi di violare le aree marine e terrestri integralmente protette, come già accaduto a Montecristo, Pianosa e Giannutri.

Alla dottoressa D’Arcangelo vanno quindi gli auguri sinceri di buon lavoro di greenreport (e ovviamente di eccolatoscana).

Portoferraio (LI): Carla D’Arcangeloultima modifica: 2011-05-11T18:33:57+02:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento