Prato: Concerti d’organo

 
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Tre concerti dedicati all’organo che con la sua musica è lo strumento per eccellenza delle celebrazioni liturgiche. Entrano nel vivo le iniziative promosse dalla Commissione diocesana per gli organi, nata nel gennaio di quest’anno proprio per valorizzare i tanti, antichi e preziosi strumenti presenti in molte chiese pratesi.

Questo mese di settembre sarà possibile ascoltare gli organi del Duomo, quello contenuto nella Cappella del Sacro Cingolo e il Ruffatti, e lo strumento nella chiesa di San Francesco. Tre serate dove si esibiranno tre diversi organisti: Olimpio Medori, Francesco Tasini, considerato tra i più grandi in Italia, e Andrea Macinanti. Mercoledì 14 alle 21,15 in duomo, prima del concerto, ci sarà la presentazione ufficiale della Commissione alla presenza del Vescovo Simoni.

L’idea di costituire questo nuovo organismo in seno alla Diocesi, in collaborazione con la Commissione di Musica Sacra, nasce per volontà di mons. Pierluigi Milesi, co-parroco di San Domenico insieme a don Luigi Provenzi, che intende portare a nuova vita i due organi della sua chiesa. Così insieme ad un gruppo di appassionati e di maestri d’organo chiede e ottiene dal Vescovo la costituzione della Commissione. Insieme a Milesi, che ha la carica di presidente, e dei tre organisti già citati, del progetto fanno parte anche Sauro Lombardi, come segretario, Piero Nesti e don Marco Pratesi come consulenti.

Il primo obiettivo della Commissione è quello di stilare un aggiornato censimento degli organi antichi e moderni presenti sul territorio diocesano; l’ultimo elenco risale al 1977, realizzato da Renzo Giorgetti e pubblicato sulla rivista «Prato, Storia e Arte». In secondo luogo l’impegno è di adoperarsi per un eventuale restauro dei pezzi pregiati bisognosi di interventi. In cantiere anche l’idea di dar vita ad una scuola pratese di organisti. Un modo questo per continuare un’antica tradizione di musicisti che a Prato ha avuto il suo massimo esponente in Domenico Zipoli.

Ovviamente la Commissione intende promuovere eventi concertistici e seminariali dedicati a questo affascinante strumento. «Abbiamo anche il proposito – dicono dalla Commissione – di istituire una scuola diocesana per organisti per la liturgia, in modo da far nascere una nuova leva di musicisti».

 

Tornando ai concerti ecco il calendario delle tre serate in programma:

Mercoledì 14 settembre, ore 21,15, nel duomo di Prato, concerto con l’organo della Cappella della Sacra Cintola. Organista Olimpio Medori. Musiche di Cavazzoni, Majone, Cornet, Frescobaldi, Correa di Arauxo, Bruna.

Mercoledì 21 settembre, ore 21,15, nella chiesa di San Francesco, concerto con l’organo Ghilardi/Lorenzini. Organista Francesco Tasini. Musiche di J. S. Bach.

Martedì 27 settembre, ore 21,15, in cattedrale, organo Ruffatti, suonato da Andrea Mancinanti. Musiche di Bossi, Tebaldini, Yon e Giarda.

 
 
 
ilsitodiprato
Prato: Concerti d’organoultima modifica: 2011-09-09T17:56:47+02:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento