Barga (LU): Black music

Dieci anni forse sembrano pochi, ma è un traguardo importante per un’associazione culturale nata in un piccolo paese e lo è ancora di più se questa associazione si occupa di musica dal vivo e nello specifico di Jazz. Il Barga Jazz Club, infatti, quest’anno ha dato il via alla sua decima stagione. Unico nel suo genere il Circolo ogni venerdì in Via del Pretorio a Barga ospita un concerto di black music dal vivo, dando spazio a gruppi emergenti e proponendo anche nomi importanti del panorama nazionale.

Forse la ricetta giusta che ha permesso a questo posto di rimanere aperto per tutto questo tempo sta nella passione che anima coloro che lo portano avanti, a partire dal presidente Simone Venturi che alla domanda “Come descriveresti il Barga Jazz Club a chi non lo conosce?” ha risposto: “”Il Barga Jazz Club è prima di tutto un gruppo di appassionati di musica che lavorano insieme per cercare di non far dimenticare alla gente il valore della musica dal vivo, in secondo luogo è un’associazione culturale no profit ( il BJC è un circolo ACSI ) che con quest’anno ha 10 anni di vita ed infine è un locale accogliente dove passare un bel venerdì sera”.

Il Circolo riesce a coprire le spese ordinarie grazie ad un bar e grazie al fatto che tutti i musicisti si esibiscono in modo del tutto volontaristico, come grazie al fatto che tutti coloro che lavorano “dietro le quinte” lo fanno a loro volta gratuitamente.

Il risultato è un ambiente nel quale la principale preoccupazione è la musica dal vivo e che vive solo ed esclusivamente per la musica dal vivo. Se inquadriamo tutto questo a Barga, dove dal 1986 si tiene il prestigioso Barga Jazz Festival, ci risulta più facile capire come questa realtà abbia resistito così a lungo nel tempo. Barga ha sempre saputo assorbire ed accogliere l’arte con entusiasmo e nello specifico la musica.

Il Barga Jazz Club ha un sito (www.bargajazzclub.com) dove è possibile consultare il programma completo delle serate e leggere una piccola biografia dei gruppi che si esibiranno. Nelle prossime serate saliranno sul palco: i Get Foggy (7 ottobre), Controtempo Jazz Group (14 Ottobre), Grizzly (21 ottobre). Il presidente Simone Venturi afferma: “Anche quest’anno la programmazione del BJC sarà un tributo alla black music, e con questa intendo il jazz, il blues, il soul, l’r&b e quello che gravita intorno a questi generi. Non mancheranno infine spazi per la promozione di progetti originali ( l’11 Novembre verrà presentato, ad esempio, l’ultimo disco del bassista Andrea Fascetti ). Tutto questo non per fare del BJC un club d’elite ma per rendere fruibile a tutti quella musica che spesso da altre parti non è possibile ascoltare e che è nata, non dimentichiamocelo, come musica popolare e non per una cerchia di eletti. Avremo nomi importanti, come John Abercrombie ( concerto organizzato in collaborazione con il MAMI Jazz di Castelnuovo  che si terrà al Teatro Dei Differenti il primo Novembre), avremo Partix Duenas e i Gruntroots, avremo una stella nascente della bossanova come Raquel Joly Silva e molti altri ospiti.”

loschermo
Barga (LU): Black musicultima modifica: 2011-10-08T09:22:11+02:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento