Roccalbegna (GR): La focarazza

 

  Anche questa settimana vi proponiamo gli appuntamenti che la Maremma e l’Amiata offrono per questo fine settimana di quasi inverno!

Proseguono le feste dedicate all’olio ma le giornate sempre più fredde fanno anche aprire le porte ai teatri e al calore degli spettacoli, a voi la scelta!

Ma se è il calore che cercate, quello vero del fuoco, non dovete assolutamente perdere la Focarazza di S. Caterina. Ecco un anticipo per voi:

“Ogni anno, la sera del 24 novembre, nella frazione di S. Caterina, nel Comune di Roccalbegna (GR), si rinnova l’antico rituale della Focarazza, al quale segue il palio della contesa dello Stollo da parte delle contrade paesane.
Il rito è uno dei più antichi della zona del Monte Amiata ed è legato alla storia di S. Caterina, martire vissuta nel 300 d.C. ad Alessandria d’Egitto e contraria ai sacrifici animali in onore degli dei. Il Governatore d’Egitto costrinse Caterina a partecipare ad un banchetto sacrificale, ma ella oppose resistenza, perciò fu condotta dai Retori. Questi non solo non riuscirono a convertire la santa al politeismo, ma furono loro stessi convertiti al Cristianesimo. Caterina fu condannata alla ruota dentata, ma questa si ruppe, poi al rogo, ma ella sopravvisse; infine fu decapitata. 
Lo stollo rappresenta dunque il corpo di Santa Caterina ed è simbolo di fertilità e buona fortuna per i rocchigiani che riescono a conquistarlo.”

Noi vi abbiamo raccontato la storia, a voi dirci se l’evento vi è piaciuto!
Ricordate: siamo su Facebook MAREMMA TOSCANA e anche su TwitterTURISMOMAREMMA



 
Roccalbegna (GR): La focarazzaultima modifica: 2011-11-24T12:37:06+01:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento