Montemurlo (PO): Dopo aver spazzato le strade….


 

E’ possibile recuperare i rifiuti raccolti con lo spazzamento delle strade? La risposta è sì, a patto che si abbia ben chiaro che i rifiuti non spariscono una volta spazzati dalle strade appunto ancorché suddivisi per categorie, ma che invece hanno bisogno poi di essere trattati e quindi avviati al riciclo per il loro reale recupero. Come dimostra l’impianto avviato a gennaio dal gruppo Esposito di Bergamo nell’area industriale di Montemurlo, in provincia di Prato. Costo? Sei milioni di euro per una tecnologia ideata dalla società Ecocentro Tecnologie Ambientali che consente il recupero del 60% del rifiuto in ingresso grazie a uno speciale sistema di trattamento che prevede diverse fasi di lavorazione: i rifiuti raccolti dalla pulizia delle strade e conferiti nell’impianto vengono lavati e trattati ottenendo materiali certificati come ghiaia, sabbia e ghiaietto di qualità e certificati CE secondo le norme Uni e poi rivendibili nel mercato dell’edilizia.

L’impianto, installato su un’area di circa tremila metri quadri nella zona industriale di Oste, tratterà un totale di circa 30.000 tonnellate di rifiuti l’anno. «Con il nostro gruppo – spiega il presidente Ezio Esposito – siamo approdati nel centro Italia, in una provincia “baricentrica” come quella di Prato, grazie ad un sostanzioso investimento. Rispetto alle previsioni iniziali di una decina di assunzioni, siamo partiti solamente con quattro dipendenti che saranno affiancati per alcuni mesi dai nostri tecnici specializzati. In una zona comunemente nota per la sua vocazione tessile, con la nostra azienda Ecocentro Toscana si potrebbero aprire nel settore rifiuti nuove frontiere dalla forte valenza ambientale».

La tecnologia brevettata consente infatti di attuare i principi delle direttive comunitarie, regionali e provinciali, prevedendo una riduzione del quantitativo dei rifiuti da avviare in discarica, consentendo allo stesso tempo un beneficio economico per le amministrazioni pubbliche interessate al conferimento dei rifiuti. Il Gruppo Esposito (www.gruppoesposito.it), fondato da Ezio Esposito nel 1998, è costituito da tre società: Ecocentro Tecnologie Ambientali spa (società di ingegneria), Ecocentro Toscana srl società che gestisce l’impianto di trattamento rifiuti a Prato e Eowatt Energie Alternative S.r.l., operante nel settore delle energie alternative rinnovabili. Nel corso dell’anno sono in programma gli avviamenti di altri tre impianti dello stesso tipo di quello toscano, in altre regioni italiane.

greenreport

Montemurlo (PO): Dopo aver spazzato le strade….ultima modifica: 2012-02-23T19:15:04+01:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento