Lucca: Amor di Patria, amor di Dio

 


Amor di Patria e Amor di Dio – la religione delle immaginette devozionali nei sentimenti delle Nazioni e negli ideali dell’Italia unita” è il titolo della mostra di “santini” organizzata dall’Associazione culturale Ponte, con il patrocinio dell’Arcidiocesi di Lucca, in collaborazione con Assindustria Lucca e Mostre & Mostre, che sarà inaugurata sabato 25 febbraio alle ore 17.30 a Palazzo Bernardini. All’inaugurazione, dopo il saluto delle Autorità, interverranno: Cristina Galeotti, Presidente di Assindustria Lucca; Sebastiano Michelidell’Associazione Culturale Ponte; Claudio Fornai del Comune di Piombino; e Stefania Colafranceschi dell’A.I.C.I.S. Roma (Associazione Italiana Cultori Immaginette Sacre). 

La mostra, che segue quella di Piombino, dove ha cadenza biennale, e di Firenze chiusa da poco, offrirà fino all’11 marzo (orario 15,30 – 18,30) un’ampia selezione di immaginette manufatte e a stampa, realizzate tra il XVII e il XX secolo, capaci di attestare una produzione e fruizione a vasto raggio legata in particolare al tema del 150° dell’Unità d’Italia, che ricorreva l’anno scorso e i cui festeggiamenti si sono da poco conclusi. 
Si tratta di una mostra specifica ed unica nel suo genere che lega l’iconografia popolare e religiosa all’identità nazionale, che unisce sacro e profano, volto religioso e ideali risorgimentali: dai santi patroni delle Nazioni e delle città italiane, ai patroni dell’Italia preunitaria e postunitaria, dalle figure di re e regine santi, presenti nella costruzione dell’identità nazionale, agli apostoli Filippo e Giacomo “patrioti in vesti tricolore”, ai simbolismi, allegorie e immagini dell’Italia Unita, accanto a iconografie rivisitate in chiave commemorativa o storico-propagandistica. Un settore particolare è dedicato espressamente ai patroni dei vari corpi militari o di polizia. 
Opportuni pannelli didascalici indicano per ogni esemplare, in tutto poco meno di 500, il soggetto, la datazione e la tecnica di esecuzione. 

La mostra itinerante è nata su iniziativa del Comune di Piombino, in collaborazione con Regione Toscana e Ponte, l’Associazione Culturale che, nata nel 1985, si propone il recupero, il restauro, l’esposizione e la valorizzazione di tutte le testimonianze che rappresentano la civiltà contadina del passato e la realtà circostante, riferite soprattutto alle entità territoriali lucchesi, al fine di tramandarle alle nuove generazioni. 

per informazioni: 
Associazione culturale Ponte 
0583.935808/0583.935494

loschermo

Lucca: Amor di Patria, amor di Dioultima modifica: 2012-02-25T10:35:09+01:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento