Pisa: Il Capodanno Pisano (ab Incarnatione Domini)

Fedele alla tradizione della sua antica Repubblica Marinara, Pisa festeggia il proprio Capodanno il 25 marzo, in coincidenza con il giorno dell’Annunciazione e quindi nove mesi esatti prima della nascita di Gesù (Anno Pisano ab Incarnatione Domini).

Il Capodanno Pisano fu in vigore dal 1200 al 1749, ed, oggi come allora,  l’inizio dell’Anno Pisano è scandito e rappresentato da una sorta di orologio solare, un fenomeno fisico tanto semplice quanto spettacolare e suggestivo: a mezzogiorno esatto un raggio di sole penetra nel Duomo da una finestra rotonda della navata centrale e colpisce un uovo di marmo sopra una mensola posta sul pilastro accanto al pergamo di Giovanni Pisano, sul lato opposto.

 

Alle ore 12 di domenica 25 marzo, dunque, a Pisa saremo già nel 2013, e l’occasione di festa rappresenta anche l’occasione per l’inizio della stagione turistica nella città della Torre pendente ed in tutta la provincia, con decine di appuntamenti lungo tutto il fine settimana con visite guidate, mostre ed eventi nei principali musei cittadini, conferenze (le celebrazioni iniziano sabato mattina con un ricordo nell’aula magna dell’Università del grande scienziato pisano Antonio Pacinotti, nel centenario della sua morte), i tipici cenoni nei ristoranti della città (compresa una speciale degustazione di birre artigianali ispirate ai grandi personaggi della storia pisana), le aperture serali dei negozi e i fuochi d’artificio intorno a mezzanotte.

La domenica mattina ci sarà il tradizionale corteo storico lungo le vie cittadine che si concluderà in Cattedrale.  In più, speciali viste guidate alla Piazza dei Miracoli ed alla città, l’appuntamento all’Ippodromo di San Rossore Premio Pisa di galoppo, escursioni guidate a piedi, in carrozza ed in bicicletta all’interno del Parco naturale di San Rossore, e iniziative anche sul mare: il Litorale Pisano celebra quest’anno i 140 anni di Marina di Pisa e gli 80 anni di Tirrenia e delle colonie di Calambrone.

 

Non meno ricco è il programma del fine settimana nelle altre località della provincia di Pisa.

  • Le Giornate del Romanico Pisano
  • Speciali tour a Pisa, Volterra, Pomarance e Castelnuovo Val di Cecina
  • offerte termali e di benessere a Casciana Terme e San Giuliano Terme;
  • rassegna gastronomica Volterragusto e visite guidate dedicate all’alabastro a Volterra;
  • apertura straordinaria di chiese a Calci e Cascina
  • ingresso gratuito al Museo Kienerk di Fauglia ed ai musei di Peccioli;
  • apertura stagionale della Rocca del Brunelleschi a Vicopisano;
  • escursioni naturali a Bientina
  • itinerari dedicati alla geotermia ed alla magia delle “terre fumanti” a Larderello eCastelnuovo Val di Cecina;
  • degustazione di vini a Palaia;
  • trekking urbano a Pontedera;
  • un workshop fotografico lungo la Via Francigena e la festa del cioccolato PinocchioCiok a San Miniato;
  • shopping lungo la “Via del Cuoio” a Santa Croce;
  • spettacolo teatrale a Lari.

Tutti i dettagli su www.pisaunicaterra.it.

 

 

Pisa: Il Capodanno Pisano (ab Incarnatione Domini)ultima modifica: 2012-02-29T17:55:00+01:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento