Prato: Antonio Bruni


Il timbro della Biblioteca creata da Bruni

 

E’ da citare un eccellente personaggio pratese che nel 1861, in occasione dell’Unità d’Italia, compì un gesto ancora ricordato in tutto il mondo ma non dalla sua città: mi riferisco ad Antonio Bruni che ho visto recentemente citato in uno di quei periodici volumi che il gigante informatico Ibm propone ricordando la sua recente storia ed i legami che hanno consentito al colosso americano di prosperare.
Una grande impresa che nel fitto programma dello scorso anno, per celebrare i 150 anni dell’Unità italiana, in questa città nessuno si è preoccupato di citare: si tratta della costituzione nel nostro Paese della prima Biblioteca popolare circolante che il Bruni istituì nel novembre 1861.  Successivamente inviò un comunicato a tutte le sedi culturali : «Si è organizzata in Prato fino dal 1861 una Società avente per iscopo il raccogliere le interessanti attualità della stampa italiana ed i libri più utili ed istruttivi, all’oggetto di formare una biblioteca circolante per l’istruzione del popolo. L’esistenza di questa Biblioteca fu annunziata con elogio ed accolta con soddisfazione dal giornalismo italiano»

notiziediprato

Prato: Antonio Bruniultima modifica: 2012-02-29T16:35:22+01:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento