Livorno: GionHA

Lo stato ecologico dell’ecosistema marino del Santuario Pelagos ovvero tutti i risultati del progetto di cooperazione transfrontaliera GIONHA (Governance and Integrated Observation of marine Natural Habitat) che si è appena concluso. E’ il tema del convegno “Insieme per la tutela e la valorizzazione del nostro mare” che si svolge giovedì 29 marzo presso l’Accademia Navale di Livorno, in viale Italia, 72.

Alla giornata, organizzata da Arpat  insieme all’Office de l’Environnement de la Corse, alla Regione Liguria, alla Regione Autonoma della Sardegna e alla Provincia di Livorno, parteciperà l’assessore regionale all’ambiente Anna Rita Bramerini  cui sono state affidate le conclusioni della mattinata.

Bramerini sarà poi presente alla tavola rotonda del pomeriggio dedicata al tema della Marine Strategy comunitaria,  insieme, tra gli altri, all’assessore all’ambiente della Regione Liguria Renata Briano, all’assessore Giorgio Oppi della Regione Autonoma della Sardegna, a un rappresentante della Commissione europea, a Oliviero Montanaro del Ministero dell’ambiente e all’ammiraglio Ilarione Dell’Anna, comandante della Capitaneria di Porto di Livorno.

Cosa è GIONHA – Con il sostegno del Programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia “Marittimo” 2007-2013, le quattro regioni che si affacciano sul Santuario Pelagos hanno promosso la realizzazione del Progetto GIONHA con l’obiettivo di favorire la tutela e la valorizzazione dell’ecosistema marino dell’area protetta più vasta del Mediterraneo. GIONHA costituisce una fonte preziosa di informazioni e di esperienze che diventano strumento di supporto tecnico alle scelte politiche regionali e un contributo per una strategia comune transfrontaliera di salvaguardia di una delle più importanti e ricche aree del Mediterraneo nonché una risposta alle richieste della strategia per il mare dell’Unione Europea.

Livorno: GionHAultima modifica: 2012-03-27T22:44:57+02:00da minobezzi1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento